Stufo di stare senza un tetto si fa arrestare dai carabinieri di Carate
I carabinieri di Carate davanti al negozio dove è avvenuta la tentata rapina

Stufo di stare senza un tetto si fa arrestare dai carabinieri di Carate

E’ andato a rapinare un negozio di parrucchiere davanti alla caserma dell’Arma e una volta nell’esercizio ha minacciato la titolare con un taglierino senza lama intimandole di chiamare i militari che l’hanno disarmato e arrestato.

Ha raccontato di essere stufo di rifugi di fortuna, a Milano, quindi è tornato a Carate, dove già un anno fa era stato arrestato, per farsi di nuovo incarcerare dai carabinieri. Non a caso, per una rapina, mercoledì, attorno a mezzogiorno, ha scelto un negozio di parrucchiere posto proprio davanti alla caserma, e, una volta nel negozio, non ha badato all’incasso: ha invece minacciato la proprietaria con un taglierino privo di lama e le ha detto di chiamare l’Arma.

I militari, immediatamente intervenuti, dopo avergli intimato di gettare il taglierino, lo hanno bloccato e per l’uomo, un marocchino di 38 anni, è quindi scattato l’arrestato in flagranza per tentata rapina ed è stato associato presso la Casa Circondariale di Monza a disposizione dell’autorità giudiziaria.


© RIPRODUZIONE RISERVATA