Spacciavano droga e pasticche per i party privati proibiti, due arresti
Droga ecstasy polizia di Stato

Spacciavano droga e pasticche per i party privati proibiti, due arresti

Due uomini domiciliati a Senago sono stati arrestati dalla polizia: spacciavano droghe sintetiche destinate ai party privati vietati in tempi di covid sulla piazza di Milano.

Ketamina, Ecstasy, Mdma: per loro non c’era problema. Bastava pagare ed erano in grado di fornire qualsiasi tipo di droga: anche quelle sintetiche utilizzate in alcuni party privati - proibiti nei giorni del lockdown sanitario - scoperti nei giorni scorsi a Milano. Così, un uomo di 45 anni e il suo complice 39enne, entrambi domiciliati a Senago, lunedì 11 gennaio sono stati arrestati per spaccio dagli agenti della squadra mobile di Milano.

I due sono stati scoperti nel corso di alcune operazioni per contrastare lo spaccio legato anche ad alcune feste private in tempo di covid. Gli agenti della sezione antidroga hanno sorpreso che il 45enne, al volante della sua Audi A3 in via Gramsci a Senago, spacciava droghe come cocaina, mdma, ecstasy e ketamina.
Cameriere in un ristorante, aveva precedenti per spaccio. Nella sua abitazione sono stati sequestrati 15 grammi di cocaina, 30 grammi di ketamina, 10 grammi di mdma – ecstasy e 50 grammi di marijuana.

Scoperto anche un telecomando di cancelli automatici che, tuttavia, non apriva quello dello stabile dell’uomo, ma il cancello di un’abitazione nella vicina via Volta, dove viveva un 39enne, risultato complice e pure lui con precedenti per droga. In quest’ultima abitazione, gli agenti hanno rinvenuto circa mille euro in contanti, 200 grammi di cocaina, 100 grammi di hashish, 4 grammi di ketamina, e alcune dosi di marijuana. I due pusher ora si trovano nel carcere di San Vittore.


© RIPRODUZIONE RISERVATA