Sospetto avvelenamento da tallio:  è morto anche il papà ricoverato a Desio
ospedale di Desio veduta dell'ospedale di Desio (Foto by Vismara Pietro)

Sospetto avvelenamento da tallio: è morto anche il papà ricoverato a Desio

Si aggrava il bilancio del sospetto avvelenamento da tallio che ha portato al ricovero in ospedale a Desio di un’intera famiglia di Nova Milanese. Dopo Patrizia Del Zotto, 62 anni, nella giornata di lunedì 2 ottobre è morto anche il papà novantenne.

Si aggrava il bilancio del sospetto avvelenamento da tallio che ha portato al ricovero in ospedale a Desio di un’intera famiglia di Nova Milanese. Dopo Patrizia Del Zotto, 62 anni, nella giornata di lunedì 2 ottobre è morto anche il papà novantenne. La donna era in coma da sabato 30 settembre.

In mattinata era stato riferito di un peggioramento generale anche dei genitori, anche in considerazione dell’età avanzata e di patologie pregresse. Il papà, 94 anni, è deceduto, la mamma di 87 resta in condizioni “estremamente critiche”.

È ricoverata nel reparto di Neurologia e in condizioni di miglioramento la sorella di 58 anni.

L’inizio della vicenda è da far risalire alle scorse settimane. La donna di 62 anni si era presentata insieme alla sorella al pronto soccorso dell’ospedale il 25 settembre con una sindrome gastroenterica che durava da una settimana. Curata e rimandata a casa, tre giorni dopo si era ripresentata con sintomi peggiorati. In arresto cardiaco, era stata subito sottoposta a una rianimazione cardiopolmonare e, quindi, ricoverata in coma nel reparto di Rianimazione. Le analisi avevano fatto emergere l’intossicazione acuta da tallio, sostanza che si trova anche nei topicidi, e per questo erano stati richiamati anche i familiari. In corso le indagini dei carabinieri sull’origine dell’avvelenamento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA