Servizi: Brianzacque cambia 160mila contatori in otto anni
Al via il piano di sostituzione dei contatori dell’acqua

Servizi: Brianzacque cambia 160mila contatori in otto anni

Mega progetto di aggiornamento dei contatori dell’acqua in tutta la Brianza: si parte soprattutto da Groane e Vimercatese: ecco il piano di Brianzacque.

È partito lunedì da Barlassina e da Ronco Briantino il progetto “Conta su di noi” varato da Brianzacque che nel giro di otto anni sostituirà tutti i 160.000 contatori dell’acqua potabile installati nei 56 comuni in cui gestisce il ciclo idrico integrato. Il programma si concluderà nel 2027: i primi due lotti, che richiederanno un investimento di 3.500.000 euro, coinvolgeranno entro il 2021 diciotto comuni del vimercatese, della zona nord della provincia e delle Groane per un totale di 18.063 utenze.

I tecnici, partendo dai contatori montati prima del 2010, oltre che a Barlassina e Ronco opereranno ad Aicurzio, Bernareggio, Burago Molgora, Busnago, Carnate, Cavenago, Cornate d’Adda, Mezzago, Ornago, Sulbiate, Albiate, Briosco, Ceriano Laghetto, Cogliate, Sovico e Triuggio.

A Ronco la società pubblica sperimenterà un progetto pilota di smart metering: tutti i 703 meccanismi installati saranno intelligenti e consentiranno la lettura dei consumi da remoto. I dati saranno rilevati fino a sei volte al giorno e trasmessi al server della società nella sede di Cesano Maderno da dove partirà l’allarme nel caso di flussi anomali, provocati da perdite nelle condutture. La lettura continua permetterà all’azienda di segnalare immediatamente i guasti agli utenti ed eviterà loro di ritrovarsi con bollette esorbitanti. I riscontri delle rilevazioni automatiche, che dovrebbero partire dall’inizio del 2020, consentiranno all’azienda di valutare le modalità con cui estenderle all’intero territorio.

«Per legge – spiega il presidente di Brianzacque Enrico Boerci – i contatori non possono avere più di dieci anni ma molti sono stati posati 30-40 anni». Tutti i nuovi saranno predisposti per l’estensione della telelettura da remoto all’intera provincia. «La sostituzione – commenta il presidente di Ato Silverio Clerici – non sarà semplice in quanto i contatori spesso sono collocati nelle cantine o in pozzetti non adeguati». «L’operazione – afferma il presidente della Provincia Luca Santambrogio – permetterà al nostro territorio di fare un passo avanti sulla strada delle città intelligenti. Sarebbe un’ottima cosa se in Brianza ci fosse un unico Ato e un unico gestore anche in altri settori, non solo in quello idrico».

L’operazione sarà gratuita per gli utenti che, due giorni prima del cambio, saranno avvisati telefonicamente o tramite una comunicazione affissa al cancello. Per informazioni è possibile contattare i numeri verdi del servizio clienti di Brianzacque 800.005.191 o del pronto intervento 800.104.191.


© RIPRODUZIONE RISERVATA