Serie B, LIVE di Monza-Cittadella alle 14: 1-0 D’Alessandro al secondo di recupero
Mazzitelli in campo contro il Cittadella

Serie B, LIVE di Monza-Cittadella alle 14: 1-0 D’Alessandro al secondo di recupero

Incredibile finale allo U-Power Stadium: contropiede e gol per i biancorossi dopo una partita di sofferenza con due legni per gli ospiti e un grandissimo Di Gregorio. Nel primo tempo, duro scontro di testa Pirola-Tounkara, il difensore lascia il campo. Durante il prepartita premiato l’ex biancorosso e campione d’Europa Matteo Pessina. GUARDA IL VIDEO DI STROPPA

Davvero incredibile finale allo U-Power Stdium. Con il Monza che raccoglie più di quanto abbia detto il campo, in cui il Cittadella si è fatto di gran lunga preferire, con Di Gregorio fondamentale nel primo tempo con tre interventi strepitosi e un palo colto da Branca. Nella ripresa, traversa di Beretta di testa e poi il Monza con Valoti che a 5 dalla fine centra per la prima volta lo specchio della porta, cogliendo il palo interno. Poi il contropiede decisivo di D’Alessandro, dopo il 13mo corner del Cittadella e il bello scarico di Machin che ha innestato il contropiede

45’st+ 4- Finita! Il Monza fa suoi tre punti pesantissimi

45’st+2- Cittadella stordito dopo il gol: 13 corner, un palo, una traversa e tre miracoli di Di Gregorio non sono bastati. Un palo di Valoti 10 minuti fa nella prima occasione dei padroni di casa, ora il gol pesantissimo di D’Alessandro. Ultimi secondi di gara. Giallo a Caldirola

45’st+2- GOL DEL MONZA! Tredicesimo angolo del Cittadella, il Monza libera, Machin esce bene dall’area e serve in profondità D’Alessandro, che si fa tutto il campo e scarica in rete

45’st- Collezione di corner per il Cittadella, che sale a quota dodici. Quattro i minuti di recupero anche in questo secondo tempo. Di nuovo un corner per gli ospiti

43’st- Fuori Vita, dentro Icardi. Ultimo cambio per il Cittadella

40’st- Prima vera occasione Monza della partita, con un gran destro teso e a mezza altezza di Valoti che sbatte sul palo interno

39’st- Dialogano bene, Vignato e Machin. Altro gioco a farla scorrere del numero 7, che poi avanza e attende i movimenti dei suoi. Tarda ad arrivare quello di D’Alessandro, che poi viene servito comunque. Ma il Cittadella chiude

36’st- Altra grandissima occasione del Cittadella: Beretta stacca di testa prendendo il tempo a Paletta, la palla scheggia la traversa. Cambi tra gli ospiti: Perticone con Frare e Branca con Danzi

35’st - Fase confusa di gioco, con vari errori da una parte e dall’altra

32’st- Piccola scossa per il Monza, che ora insiste sulla destra con D’Alessandro e Mazzitelli, poi involontario tocco di mano di Donati e gioco interrotto

31’st- Buon gioco di gambe di Machin sulla sinistra, scarico proprio su Vignato che lascia partire un cross sul secondo palo. La palla sbatte su D’Alessandro che non riesce a controllarla. Palla sul fondo

29’st- Fuori proprio Colpani, dentro Vignato, accolto dagli applausi di incoraggiamento dello U-Power Stadium

27’st- Reparti distanti e squadre lunghe, con il Monza che deve anche amministrare una soluzione tattica inedita. Alla panchina di Stroppa intanto è arrivata la segnalazione di un Colpani ormai senza energie. Ultimo slot a disposizione per il Monza

24’st- A fare da terminale offensivo centrale c’è ora Valoti. Intanto Mazzitelli raccoglie in area, tenta la girata con il sinistro e guadagna l’angolo

22’st- Fuori Gytkjaer e ci sono anche dei fischi. Dentro Machin

21’st- Timidamente, il Monza prova a dire di esserci: Mazzitelli dalla distanza fa partire un destro, non violento, che si perde a lato

19’st- Grande occasione Cittadella: il neo entrato Beretta a due metri da Di Gregorio non trova l’impatto vincente su cross di Benedetti. Decisiva l’opera di contenimento di Carlos Augusto, in disturbo su Beretta

15’st- Con la punta del piede: Carlos Augusto la toglie dalla disponibilità di Okwonkwo, dopo che Antonucci aveva preso campo centralmente. Giallo ora per Pavan e cambio per il Cittadella. Fuori Antonucci per Baldini, autore di una tripletta ai playoff di andata con il Monza. Fuori anche Tounkara per Beretta

13’st- Gioco fermo da poco più di un minuto per uno scontro che ha visto di nuovo Tounkara, questa volta con Donati, che resta a terra

12’st- Ora il Monza non riesce a uscire dalla propria area e la tribuna comincia a rumoreggiare quando anche Perticone esce alto in anticipo su Gytkjaer

10’st- Presenti quest’oggi 2521 spettatori, per un incasso di poco più di 29mila euro

8’st- Ritmo decisamente calato rispetto a un tempo fa. Colpani cerca un timido cross dalla destra, Donati dall’altra parte commette fallo e regala palla al Cittadella. Anche i veneti per il momento sembrano aver alzato il piede dall’acceleratore

5’st- Doppio corner dalla destra per il Cittadella, Gytkjaer libera di testa

4’st- Tounkara prende bene il tempo in fascia a Paletta, entra in area ma poi spreca

3’st- Stop di destro, calcio di sinistro: ci prova Mazzitelli, palla deviata e Kastrati non riesce a impedire l’angolo

1’st- Fuori Ciurria, dentro D’Alessandro. Si ricomincia

L’attacco biancorosso non pervenuto. Gytkjaer, Ciurria e Valoti - più alto a sinistra rispetto quanto faccia Colpani sulla sinistra - praticamente assenti. Cosa che invece non accade quando ci si sposta in difesa, con Di Gregorio protagonista numero uno della giornata con tre parate da copertina e un palo a fermare un Cittadella veloce, alto, costante nel portare pressione al portatore di palla. Troppo poco Monza per poter impensierire gli ospiti, che dopo questi primi 45 minuti rientrano negli spogliatoi con un bottino molto più scarno di quel che avrebbero potuto aspettarsi. Trauma cranico per Pirola nello scontro aereo con Tounkara.

45’’t+4- Tounkara ancora con irruenza su Caldirola, che prende fallo in difesa. Finisce qui il primo tempo

45’pt+2- Benedetti dalla bandierina, dall’altra parte, Paletta pulisce l’area. Fallo di sfondamento ai danni di Caldirola

45’pt- Tounkara prende il fondo sulla sinistra, mette in mezzo per l’accorrente Okwonkwo che strozza troppo il sinistro. Rovesciamento di fronte e quarto angolo Monza

44’- Terzo tiro dalla bandierina per il Monza, ma nessuno è pronto a trovare l’impatto. Intanto saranno quattro i minuti di recupero

42’pt- Intanto Pirola è stato trasportato in ospedale per trauma cranico

41’pt- Nuova interruzione nell’ultimo minuto, questa volta per un colpo subito dall’ex Vita

40’pt- Il Monza si prende un altro grosso rischio, con Caldirola che lascia sfilare per l’uscita di Di Gregorio. Per poco sulla palla non si fionda Tounkara

38’pt- Ultimi minuti del primo tempo, il Monza non ha ancora tirato in porta e si è appellata in almeno tre circostanze a un Di Gregorio da serie A per restare in piedi. Quando il portiere non ci è arrivato, ci ha pensato il palo a bloccare il Cittadella

35’pt- Punizione ora dai 30 metri per il Cittadella. Sulla palla Antonucci e Benedetti, palla liftata in mezzo e il Monza non fatica a liberare. Ora sesto corner Cittadella

33’pt- Pirola non ce la fa. Si accascia di nuovo a terra, ora Stroppa lo toglie e al suo posto inserisce Caldirola

30’pt- Secondo angolo per il Cittadella, ma palla senza pretese. Ora resta a terra Pirola, forse per i postumi del colpo alla testa ricevuto in precedenza

28’pt- Qualche problema ora per Di Gregorio, che accusa dei fastidi alla gamba destra. Entrano i sanitari anche per lui. Di Gregorio assolutamente insuperabile in questa mezzora scarsa di gara, almeno 3 interventi di primissimo livello

27’pt- Cittadella di nuovo a fare gioco e Monza stretto tra la propria metà e il primo spicchio della metà campo ospite. Ancora grandissima parata di Di Gregorio! Antonucci apre sulla destra, trova il varco per Vita che calcia di destro e impegna il numero 16 in una grandissima parata, l’ennesima.

25’pt- Squadre di nuovo in 11 contro 11, con lo stesso Pirola che anticipa Tounkara e si rifugia in angolo

23’pt- Gioco interrotto da un paio di minuti

21’pt- Brutto scontro in area tra Tounkara che salta altissimo e Pirola: i due sbattono violentemente la testa e restano a terra. I due giocatori restano a terra, entrano i soccorsi

18’pt- Ancora Cittadella al tiro, questa volta con Antonucci che trova una deviazione. Palla in angolo

16’pt- Stroppa furioso con Gytkjaer per una triangolazione non chiusa a dovere proprio a ridosso della panchina del Monza. Il danese deve cercare di dare una svolta a un avvio di stagione tutt’altro che positivo

14’ pt- Non si placa la veemenza degli ospiti, che continuano a giocare veloci nella tre quarti d’attacco, portando pressione al portatore di palla e trovando con facilità il colpo a rete. Ora un sussulto dei locali, con Donati e Colpani sulla destra che allungano la squadra di Stroppa

10’pt- Altro miracolo di Di Gregorio, che ci mette la mano sul colpo poco oltre l’area piccola di Antonucci, servito in area da Okwonkwo. Anche in questo caso però l’arbitro aveva ravvisato una posizione di offside. Ma Cittadella molto pericoloso

7’pt- Incredibile doppia occasione per il Cittadella: Branca calcia e prende in pieno il palo, la palla arriva ad Antonucci che a butta sicura calcia e trova uno straordinario Di Gregorio a negargli la gioia del gol

6’pt- Ritmi estremamente alti in queste prime battute. Ora Cassandro arriva al tiro e Mazzitelli si prende un giallo per fallo di mano. Punizione dal limite

4’pt- Il Monza risponde con un doppio affondo sulla destra, con Ciurria prima e Donati poi. Entrambi trovano la ribattuta dei centrali difensivi ospiti, che liberano

3’pt- Cittadella pericoloso, con Okwonkwo che riceve lo scarico corto in area e calcia a rete, impegnando Di Gregorio in tuffo. Ma l’arbitro aveva fermato il gioco per posizione irregolare

2’pt- Ospiti in magli gialla subito molto alti nel portare pressione al Monza

1’pt- Prima palla per il Monza, che attacca verso la Pieri. Non molto numerosi, ma sicuramente molto numerosi i tifosi del Cittadella. Partiti

Come da programma, cerimonia di premiazione pre partita per il campione d’Europa Matteo Pessina, di Monza e cresciuto nel Monza, prima di raggiungere il titolo continentale con la Nazionale di Roberto Mancini questa estate. «Un bagai de Muncia sul tecc d’Europa, Matteo orgoglio nostro», recita uno striscione della Pieri. «Volevo ringraziare Galliani che ormai reputo un amico e tutti voi», spiega Pessina, emozionato al centro del campo, accanto alla mamma. Il sindaco Allevi gli consegna la Corona Ferrea e una targa a nome del Monza gli è consegnata proprio da parte di Galliani.

GUARDA IL VIDEO DEL PREPARTITA
https://www.instagram.com/tv/CVXpwm4P844/?utm_medium=copy_link

e formazioni
Monza: Di Gregorio, Donati, Paletta, Pirola, Carlos Augusto, Mazzitelli, Valoti, Barberis, Ciurria, Colpani, Gytkjaer. A disposizione: Sommariva, Caldirola, Machin, Pereira, Bettella, Siatounis, Antov, Sampirisi, Brescianini, D’Alessandro, Vignato. All: Stroppa
Cittadella: Kastrati, Cassandro, Perticone, Adorni, Benedetti, Pavan, Vita, Branca, Antonucci, Okwonkwo, Tounkara. A disposizione: Maniero, Cuppone, D’Urso, Beretta, Frare, Donnarumma, Mattioli, Ciriello, Tavernelli, Icardi, Danzi, Baldini. All: Gorini


Arbitro: Manganiello di Pinerolo

C’è un tabù veneto nelle sfide casalinghe da sfatare e l’appuntamento è per le 14. Il Monza, da sei turni non vince in B tra le mure amiche con squadre che provengono dalla regione della Serenissima e l’ultimo successo risale all’ottobre 2000, quando a cadere per 1-0 fu proprio il Cittadella. Cittadella che però evoca innanzitutto l’amara semifinale di playoff dello scorso anno, con la caporetto in terra padovana e la rimonta rimasta incompiuta allo U-Power Stadium, che ha estromesso i biancorossi dalla finalissima per la serie A. Era il Monza di Brocchi, diverso da quello di Stroppa anche per la gestione delle fasi di gioco: i numeri dicono che nella B in corso, 1277 verticalizzazioni nelle prime 8 giornate sono un numero che nessuno è riuscito ad eguagliare con una media di 160 a partita. Di fronte oggi ci sarà però l’avversario che ha la maggior accuratezza nei passaggi, con una percentuale che sfiora il 74%. Il pericolo numero 1 per Di Gregorio si chiama Orji Okwonkwo, capace di centrare 15 volte lo specchio della porta in questa stagione e di realizzare 5 reti, una in meno di Lorenzo Lucca e Samuele Mulattieri, attuali capocannonieri. Ma sarà sfida a distanza anche tra Enrico Baldini e Dany Mota Carvalho, 15 dribbling a testa, meno soltanto di Moutir Chajia con 19 e Cesar Falletti con 18.

Oltre a Marrone, squalificato per una giornata, indisponibili gli ormai consueti Lamanna, Favilli e Barillà, oltre che Mota Carvalho e Scozzarella, operato in settimana a Bologna per la ricostruzione del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Notizie cautamente positive arrivano intanto da Finotto, aggregato alla Primavera, ma reintegrato in lista al posto dell’infortunato Barillà grazie alla modifica votata nell’ultima assemblea di Lega. Una sostituzione che è concessa solo una volta nell’arco della stagione, con un giocatore che abbia subito un infortunio che comporti un documentato periodo di inabilità non inferiore a 60 giorni consecutivi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA