Seregno, Rodari polo per l’inclusione scolastica. Nella rete provinciale anche il Valentini di Monza e l’Ics di Carnate
Seregno, la scuola Rodari

Seregno, Rodari polo per l’inclusione scolastica. Nella rete provinciale anche il Valentini di Monza e l’Ics di Carnate

La scuola inclusiva rappresenta una realtà che garantisce la piena partecipazione e inclusione alla vita scolastica di tutti gli alunni, con attenzione alle specificità di ogni studente e in particolare degli alunni con bisogni educativi speciali, affinché ciascuno possa avere un ruolo attivo all’interno della realtà scolastica

La rete di supporto all’inclusione scolastica nella provincia di Monza e della Brianza, è composta da Ics Rodari Seregno, che è la scuola polo inclusione e Cti Monza ovest (centro territoriale inclusione); Las Nanni Valentini Monza che è Cti di supporto e Cti inclusione Monza Centro e Ics Carnate, Cti di supporto inclusione Monza est, in collaborazione con l’ufficio scolastico provinciale di Monza e Brianza.

La scuola inclusiva rappresenta una realtà che garantisce la piena partecipazione e inclusione alla vita scolastica di tutti gli alunni, con attenzione alle specificità di ogni studente e in particolare degli alunni con bisogni educativi speciali, affinché ciascuno possa avere un ruolo attivo all’interno della realtà scolastica. Nella provincia di Monza e Brianza, è presente da diversi anni una rete di supporto per le istituzioni scolastiche che offre servizi per sostenere i docenti, i dirigenti scolastici, le famiglie e gli assistenti educativi nel loro importante ruolo di mediatori dell’inclusione. La “scuola polo per l’inclusione” e il Cts sono gli organismi provinciali che promuovono, in collaborazione con l’ufficio scolastico provinciale, azioni per rendere l’inclusione una realtà diffusa e consolidata.

La scuola polo per l’inclusione con i centri territoriali per l’inclusione presenti sul territorio provinciale promuovono percorsi di formazione dedicati ai docenti e hanno aperto sportelli di consulenza e gruppi di ricerca-azione su diverse tematiche.

In particolare: lo sportello provinciale autismo che promuove la cultura della presa in carico, educativa e didattica, degli alunni con autismo offrendo supporto ai docenti rispetto alle strategie, alle metodologie e agli strumenti di intervento; gli sportelli territoriali di orientamento offrono consulenza orientativa agli insegnanti e alle famiglie per favorire i passaggi degli alunni fra gli ordini di scuola e per progetti di continuità. Infine, gli sportelli territoriali sui Bes (bisogni educativi speciali) offrono un servizio di supporto e consulenza per il riconoscimento precoce di disturbi specifici di apprendimento, strategie e strumenti per attività didattiche inclusive. Il Cts offre ausili in comodato d’uso alle scuole per sostenere i bisogni degli alunni, favorire forme di didattica innovativa grazie all’uso di strumenti tecnologici e supporta la formazione dei docenti in relazione alle nuove tecnologie.

Il sito web “ https://cts.ctimonzabrianza.it/cti/” è il luogo di diffusione delle iniziative e dei servizi messi a disposizione dalla rete per l’inclusione. I referenti scuola Polo per l’inclusione per la provincia di Monza e Brianza, sono: Natalino Gimmelli ([email protected] – tel. 349 495 4591) e Anna Greta Anelli ([email protected] – tel. 349 350 3729).


© RIPRODUZIONE RISERVATA