Seregno, butta la droga nel porta ombrelli: preso uno spacciatore davanti a un bar
L’operazione è stata condotta dai carabinieri

Seregno, butta la droga nel porta ombrelli: preso uno spacciatore davanti a un bar

Arresto convalidato per uno spacciatore di origine senegalese che a Seregno è stato sorpreso davanti a un bar mentre gettava via della droga all’interno di un porta ombrelli.

Alla vista dei carabinieri ha pensato che per farla franca sarebbe bastato buttare la droga nel porta ombrelli. Sbagliato: proprio quella mossa ha attratto l’occhio attento dei militari e per lui è scattato l’arresto. È successo nella serata di sabato 16 novembre in via Cristoforo Colombo a Seregno, davanti a un bar, quando verso le 21 gli uomini dell’Arma del radiomobile della compagnia cittadina hanno notato H.M., 20 anni, senegalese, irregolare, celibe, disoccupato, in Italia senza fissa dimora. Non appena lo straniero ha allungato una mano e ha buttato un involucro nel vaso portaombrelli, i carabinieri sono entrati in azione. Recuperato il pacchetto hanno scoperto che custodiva: 8 dosi di cocaina del peso lordo complessivo di 7 grammi. Dalla conseguente perquisizione personale sono stati trovanti anche 50 euro in contanti, in banconote di vario taglio, e 2 telefoni cellulari. Processato per via direttissima nella giornata di lunedì 18 novembre in tribunale a Monza, l’arresto è stato convalidato, lui ha chiesto il patteggiamento e l’udienza è stata rinviata al 6 maggio del prossimo anno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA