Seregno, 15 multe nel sabato sera di controlli in centro
Seregno - Il comandante Maurizio Zorzetto

Seregno, 15 multe nel sabato sera di controlli in centro

Si è conclusa con quindici multe e dodici chiamate alla centrale il sabato sera della polizia locale di Seregno in servizio in centro affollato di giovani. «Abbiamo chiesto alla polizia locale uno sforzo straordinario di presidio», dice l’assessore alla Sicurezza.

Dodiici chiamate in centrale, quindici sanzioni elevate dalla polizia locale di Seregno in servizio nel fine settimana.

Nella serata di sabato 10 ottobre, le vie del centro storico sono state presidiate da due pattuglie coordinate dal comandante Maurizio Zorzetto. Gli agenti sono stati impegnati, in particolare, a controllare il rispetto delle normative Covid e la corretta applicazione da parte dei gestori dei bar della normativa sulla somministrazione di bevande alcoliche.

LEGGI Seregno, centro in ostaggio di scorribande, rifiuti e bisogni in strada: «Impossibile vivere»

Il bilancio della serata è di quindici sanzioni, oltre ad un elevato numero di persone controllate. Tra le 19 e le 24.30 sono state 12 le chiamate alla Centrale Operativa del Comando di via Umberto, undici delle quali riguardanti episodi in corso nelle vie centrali della città. Si è trattato di segnalazioni per schiamazzi e per il mancato utilizzo delle mascherine, ma anche una segnalazione per un tafferuglio, che però si è rivelato molto meno preoccupante di quanto è apparso.

«Le serate del venerdì e del sabato presentano un centro cittadino sempre più affollato di giovani e giovanissimi. Occorre perseguire un equilibrio, in vero molto delicato, tra le esigenze dei residenti (che devono poter vivere tranquilli in casa propria), quelle delle persone che voglio passeggiare in tranquillità e quelle dei ragazzi. Come amministrazione abbiamo chiesto alla polizia locale uno sforzo straordinario di presidio: ringrazio tutti gli agenti e il comandante Zorzetto per la determinazione con cui stanno perseguendo questo obiettivo. Ovviamente, il presidio di sabato scorso non sarà un evento isolato», ha commentato William Viganò, assessore alla Sicurezza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA