Sequestrato un treno di 800 tonnellate di rifiuti speciali
TRAFFICO ILLECITO DI RIFIUTI VERSO LA BULGARIA

Sequestrato un treno di 800 tonnellate di rifiuti speciali

I carabinieri del Noe di Milano hanno sequestrato 17 vagoni con 815 tonnellate di rifiuti speciali nell’ambito di una indagine per traffico illecito di rifiuti verso la Bulgaria.

I carabinieri del Noe di Milano hanno sequestrato 17 vagoni con 815 tonnellate di rifiuti speciali nell’ambito di una indagine per traffico illecito di rifiuti verso la Bulgaria.

Dopo il sequestro di numerose aree abusive o dismesse del Nord Italia adibite a discarica di rifiuti, allo scalo ferroviario di Lecco, i Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Milano, in collaborazione con l’Agenzia delle Dogane e Monopoli – Ufficio delle Dogane di Como-Sezione Operativa Territoriale di Lecco, e con l’Agenzia Regionale per la protezione ambientale Lombardia - Dipartimento di Lecco, hanno proceduto al controllo di una spedizione transfrontaliera di rifiuti in partenza per uno stabilimento di recupero in Bulgaria.

TRAFFICO ILLECITO DI RIFIUTI VERSO LA BULGARIA

TRAFFICO ILLECITO DI RIFIUTI VERSO LA BULGARIA

Dalla documentazione è emerso come anziché essere scarti di plastica recuperabili, come certificato in atti, i rifiuti fossero materiali industriali misti (plastica e gomma, pezzame di stoffa, gommapiuma, tetrapack, imballaggi misti e altro) già trattati in altri impianti e senza ulteriori frazioni valorizzabili o riciclabili.

Immediato il sequestro dell’intera spedizione costituita da un carico di 582 balle su 17 carri ferroviari per un peso complessivo di 815 tonnellate, il cui valore si aggira attorno ai 130mila euro. Le indagini dei Carabinieri del Noe sono tuttora in corso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA