Ripresi i lavori all’Acquedotto Brianteo: tubi sul fondo del lago di Annone per portare più acqua potabile anche a Monza e Brianza
Il cantiere sulla sponda del lago di Annone

Ripresi i lavori all’Acquedotto Brianteo: tubi sul fondo del lago di Annone per portare più acqua potabile anche a Monza e Brianza

Sono ripartiti i lavori di potenziamento dell’Acquedotto Brianteo: saranno posati dei tubi sul fondo del lago di Annone per aumentare la portata dell’infrastruttura verso i Comuni della Provincia di Monza e Brianza.

Sono ripresi i lavori per la posa della tratta di Acquedotto Brianteo sul fondo del lago di Annone, iniziati a marzo e sospesi tra maggio ed ottobre al fine rispettare il ciclo naturale di flora e fauna lacustre, come da accordi con i vari enti preposti. La tubazione che verrà posata sul fondale del lago avrà un diametro di 60 cm e verrà ancorata al fondale tramite dei pali posizionati a una distanza di circa 55 metri l’uno dall’altro. Tali pali di ancoraggio avranno una lunghezza di circa venti metri e saranno quasi interamente inseriti nel terreno, tramite una tecnica di spinta che ridurrà il più possibile il sollevamento di detriti dal fondale.

Il cantiere sul lago

Il cantiere sul lago

Adagiata sul fondo del lago resterà una struttura di altezza variabile fra uno e due metri, per una lunghezza complessiva di tubazione di circa 3,5 chilometri. L’intera operazione sarà realizzata con delle chiatte galleggianti e richiederà inoltre l’impiego di diversi tecnici subacquei. L’intervento si inserisce nel più generale progetto di raddoppio dell’Acquedotto Brianteo, il più importante della Provincia di Lecco, che serve 64 Comuni ed oltre 365mila cittadini, anche nella Province di Como e Monza e Brianza, e nasce dal potabilizzatore di Valmadrera.

Il cantiere sul lago

Il cantiere sul lago

I lavori, dal valore totale superiore ai 9,5 milioni di euro, termineranno con l’autunno del prossimo anno, consentendo di efficientare la gestione energetica delle stazioni di pompaggio e garantendo una soluzione di riserva nel caso di manutenzioni da attuare sulla tubazione principale. Al termine dei lavori tutti i luoghi saranno ripristinati allo stato dell’arte.

L’arrivo della tubazione

L’arrivo della tubazione


© RIPRODUZIONE RISERVATA