Racquel vince il concorso delle rose di Monza, il roseto va in letargo fino al 2017
Le rose del Niso Fumagalli alla Villa reale di Monza (Foto by Fabrizio Radaelli)

Racquel vince il concorso delle rose di Monza, il roseto va in letargo fino al 2017

LE FOTO Una rosa danese vince il concorso internazionale di Monza del 2015: si chiama Racquel. Resterà la regina per due anni: nel 2016 il concorso non si terrà perché dopo 50 anni il terreno ha bisogno di interventi. Appuntamento al 2017.

I concorsi internazionali per rose nuove danno appuntamento al 2017. L’annuncio è stato dato venerdì 22 maggio da Silvano Fumagalli, presidente dell’Associazione italiana della rosa, nel corso della premiazione della cinquantesima edizione della manifestazione che si è tenuta nel Roseto “Niso Fumagalli” della Villa reale. «Il terreno- ha spiegato il presidente-si è impoverito dopo cinquant’anni di concorsi e ha bisogno di riposare. Inoltre dobbiamo trovare una disposizione più razionale della zona dedicata ai rampicanti». Già lo scorso anno gli organizzatori avevano valutato l’opportunità di annullare un’edizione del concorso ma hanno dovuto procrastinare la loro decisione. «Vista la concomitanza con l’Expo non potevamo far saltare la manifestazione di quest’anno-ha spiegato Fumagalli- e poi in questa occasione volevamo ricordare una persona che tanto ha aiutato e sostenuto la nostra associazione, il cavalier Peppino, o meglio il signor Peppino Fumagalli come veniva chiamato in Candy, scomparso ai primi di marzo».

Le rose della Villa reale di monza

Le rose della Villa reale di monza
(Foto by Fabrizio Radaelli)

E venerdì la giuria internazionale presieduta dal monzese Ambrogio Cantù ha assegnato il premio più prestigioso, quello riservato alla rosa più profumata, ad un fiore danese denominato Racquel, presentato dall’azienda Poulsen Roser. Settantotto erano le rose in gara presentate da ventotto rosaisti provenienti da Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Gran Bretagna, Nuova Zelanda, Serbia, Svizzera, Spagna e Italia. Il titolo di più bella rosa italiana è andato ad un fiore creato dalle Rose Barni mentre ad aggiudicarsi il premio assegnato dal comune di Monza per la miglior rosa per l’arredo urbano è stata una rosa del francese Alain Meilland della Meilland International.

Il roseto Fumagalli nei mesi di maggio e giugno sarà aperto (ad esclusione del 2 giugno) da martedì a venerdì dalle 8 alle 12 e dalle 14 alle 18, sabato e domenica dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19.

«La nostra motivazione maggiore- ha sottolineato Silvano Fumagalli- deriva dal riuscire a mettere a disposizione dei cittadini di Monza e degli appassionati di tutto il mondo un roseto ben curato e aperto gratuitamente al pubblico. Un angolo dove potersi semplicemente rilassare per qualche minuto oppure approfondire meglio la conoscenza delle rose».


© RIPRODUZIONE RISERVATA