Piromane alle Groane: le fiamme bruciano ettari di bosco

Piromane alle Groane: le fiamme bruciano ettari di bosco

Tre episodi tra giovedì sera e venerdì. L’ultimo rogo in ordine di tempo a Solaro, tra il Villaggio Brollo e la fabbrica della Electrolux. A Cogliate le fiamme hanno pericolosamente lambito alcune abitazioni in via Diaz.

Due roghi giovedì sera, un alto venerdì pomeriggio. Forse sono stati appiccati dalla stessa mano, un piromane per ora ignoto. Le ultime fiamme si sono levate altissime venerdì pomeriggio a Solaro, in un campo tra la chiesa del Villaggio Brollo e la fabbrica della Electrolux. Sul posto i vigili del fuoco e le guardie ecologiche. Complici il terreno molto secco e il vento, le fiamme hanno raggiunto anche alcuni alberi. Non si registrano feriti.

Altri due incendi hanno minacciato giovedì sera il bosco delle Groane. I primi focolai sono stati avvisati poco dopo le 19.30. Il fuoco è divampato nella zona tra via Diaz a Cogliate ed il bosco di Sant’Andrea a Misinto. Quasi contemporaneamente le fiamme scaturivano anche in via Spallanzani, tra Birago di Lentate e Lazzate.

A Cogliate si sono portati i vigili del fuoco di Lazzate, Bovisio, Saronno e Carate, oltre ai volontari del Parco delle Groane, la Protezione civile ed i carabinieri di Solaro e Desio. Il fuoco, complice il forte vento e la stagione secca, è arrivato persino a minacciare il canile e le abitazioni via Diaz; per un fronte largo 500 metri e lungo un chilometro, ma l’intervento dei pompieri, che hanno accerchiato il rogo, ha scongiurato il peggio. Alla fine della serata, il bilancio è di oltre quattro ettari di sottobosco andati in fumo.

Tra via Spallanzani e via Superga non è andata tanto meglio. L’allarme è stato lanciato dai residenti. Gli uomini dell’unità boschiva di Cantù ed i vigili volontari e permanenti di Seregno hanno dovuto lavorare oltre due ore; il rogo ha fatto in tempo a prendersi da uno a tre ettari di bosco. L’ipotesi del piromane è la più accreditata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA