Parchetto di Monza liberato dagli spacciatori, il grazie del sindaco a nome della città
Una fase del blitz della Squadra Mobile

Parchetto di Monza liberato dagli spacciatori, il grazie del sindaco a nome della città

Dario Allevi, insieme all’assessore alla sicurezza Federico Arena, ha ringraziato la Questura e la Procura per gli esiti della operazione “Dedalo”: «Auspichiamo che anche in futuro resti alta la guardia».

Arriva il “grazie” della amministrazione comunale, a nome di tutta la città di Monza. a Questura e Procura, dopo i brillanti esiti della operazione “Dedalo” che nel corso di 48 ore, tra lunedì e martedì, ha portato alla “bonifica” del giardino pubblico di via Azzone Visconti, “occupato militarmente” da un nutrito gruppo di spacciatori.

LEGGI Operazione Dedalo: «Il giardino degli spacciatori restituito alla città di Monza» FOTO - VIDEO

«Ringraziamo la Questura e la Procura di Monza per l’impegno costante dedicato a questa lunga indagine che è sfociata nel maxi-blitz di ieri - affermano il sindaco Dario Allevi e l’assessore alla sicurezza Federico Arena – Oggi è finalmente affiorata la profondità della rete dello spaccio in quell’area e sono state ascoltate le richieste di legalità e di sicurezza di molti residenti della zona e non solo».

«Auspichiamo che anche in futuro resti alta la guardia e che i giardini di via Visconti siano riconsegnati una volta per tutte alle famiglie e ai cittadini: da parte nostra garantiamo la massima collaborazione nel presidio del territorio insieme agli agenti della Polizia Locale e la prosecuzione dell’impegno nella attività di prevenzione nelle scuole».


© RIPRODUZIONE RISERVATA