Nato il “Berry Gin”, al cento per cento made in Besana in  Brianza (ma anche Meda)
Il gin made in Besana

Nato il “Berry Gin”, al cento per cento made in Besana in Brianza (ma anche Meda)

A Besana in Brianza è nato “Berry Gin”, il primo vero e unico gin ai frutti di bosco 100% made in Brianza. Realizzato dall’azienda agricola “The Banker’s Jam”.

Si chiama “Berry Gin” e, oltre ad essere il primo gin di Besana, è il primo vero e unico gin ai frutti di bosco 100% made in Brianza. Realizzato dall’azienda agricola “The Banker’s Jam”, è frutto della collaborazione di due giovani imprenditori della provincia di Monza e Brianza: Andrea Tagliabue a capo dell’azienda besanese specializzata nella produzione di marmellate addolcite con miele e Eugenio Belli, titolare di Eugin di Meda, la prima distilleria di gin della Brianza.

«L’idea è nata lo scorso anno, verso fine maggio, in un incontro con Eugenio, titolare di Eugin, che produce una sua linea di gin, ma si presta anche a collaborazioni con terzi. C’è stata subito intesa tra di noi e così abbiamo deciso di realizzare insieme un prodotto 100% made in Brianza, unendo il suo ottimo gin con la nostra frutta - ha raccontato il titolare di “The Banker’s Jam”, Andrea Tagliabue .. Il gin da cui è partita la realizzazione di “Berry Gin” ha una base di ginepro, radici di angelica, semi di coriandolo e radici di iris - ha spiegato il giovane imprenditore besanase, entrando nel merito della preparazione della bevanda alcolica - Lo abbiamo messo a macerare per un mese con la nostra frutta in apposite botti di acciaio, in rapporto 1 a 1: 1 kg di frutta per un litro di gin. Il gin ha così potuto assorbire tutto il colore, gli aromi e lo zucchero della frutta. Il prodotto finale è stato fin da subito apprezzato da Eugenio, così lo abbiamo aggiunto alla nostra offerta. Non è un gin leggerissimo perché ha preso tanto zucchero: ha una gradazione alcolica di circa il 35%».

Il colore è di un bordeaux intenso, tendente al porpora, ed è ottenuto esclusivamente dall’infusione di frutta, senza l’aggiunta di coloranti artificiali. Distillazione manuale e prodotti naturali sono infatti gli ingredienti che danno vita a “Berry gin”, disponibile in quattro diversi gusti: “Berry Pink” alla fragola, “Berry Red” al lampone, “Berry Blue” al mirtillo e “Very Berry” al misto bosco, comprese le more. «Per questa prima produzione abbiamo realizzato in totale 600 bottiglie da 20 cl ciascuna in 4 diversi gusti. Il prossimo anno, se ci sarà un riscontro positivo da parte dei consumatori, amplieremo sicuramente la produzione - ha raccontato Tagliabue -. Il box degustazione, con 4 bottiglie da 20cl, sarà in vendita nei mercati settimanali a cui partecipiamo e in diversi mercatini di Natale della zona. Chi vuole assicurarsi un box può contattarci tramite i social o mandando una mail all’indirizzo di posta elettronica [email protected]».


© RIPRODUZIONE RISERVATA