Natale e covid: a Monza e in Brianza previsti controlli straordinari per il Super green pass
monza mascherine in centro (Foto by Fabrizio Radaelli)

Natale e covid: a Monza e in Brianza previsti controlli straordinari per il Super green pass

Primi giorni tranquilli per l’ordinanza che a Monza ha introdotto l’obbligo di mascherina all’aperto nella zona centrale, il prefetto invita i sindaci della provincia ad adottare il provvedimento in caso di necessità. In arrivo controlli straordinari per il Super green pass dal 6 dicembre.

Primi giorni tranquilli per l’ordinanza che ha introdotto fino al 6 gennaio l’obbligo di mascherina all’aperto nella zona centrale di Monza. Dal Comando della Polizia locale di via Marsala riferiscono di un “rispetto generalizzato” dell’ordinanza da parte dei cittadini e che è in corso un’opera di informazione e sensibilizzazione nei confronti dei (pochi) trovati senza mascherina. Per chi sarà trovato sprovvisto è prevista una sanzione da 400 a 1000 euro.

LEGGI Monza: ordinanza per l’obbligo di mascherina all’aperto in centro
LEGGI Super green pass, le nuove regole e cosa cambia dal 6 dicembre per i non vaccinati

Il prefetto Patrizia Palmisani ha tra l’altro invitato anche gli altri sindaci della provincia, nel caso lo ritenessero opportuno, ad adottare una prescrizione analoga a quella introdotta nel capoluogo. Al momento nessuno l’ha ancora fatto.

monza mascherine in centro

monza mascherine in centro
(Foto by Fabrizio Radaelli)

Intanto proprio la Prefettura, dopo una riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza, ha predisposto un apposito piano di controlli per accertare che sul territorio provinciale siano ottemperate le prescrizioni legate al Green pass e al Super Green Pass, rivolte agli utenti di specifici servizi come bar e ristoranti e trasporto pubblico locale (autobus, treni e stazioni, queste ultime monitorate dalla Polizia ferroviaria).

Il Super Green Pass sarà in vigore dal 6 dicembre al 15 gennaio, e sette giorni su sette su tutto il territorio provinciale forze dell’ordine e polizie locali saranno impegnate nei controlli con un piano di azione straordinario in tre fasce orarie, con obiettivi diversificati, dalle 7 alle 24.
A Monza verrà inoltre introdotto, come già negli scorsi mesi, un “pattuglione serale” interforze composto da Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia locale che si occuperà in particolare delle zone della “movida”.

Ogni settimana sarà effettuato un monitoraggio - con condivisione e analisi congiunta in sede di Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica - dei controlli sul rispetto della normativa in materia di certificazioni verdi, con particolare riferimento al numero di controlli effettuati e al numero di illeciti accertati.

Il prefetto ha anche scritto alle Associazioni di categoria del territorio chiedendo di sensibilizzare gli associati affinché curino con la massima attenzione l’attività di verifica delle certificazioni verdi.

«Nella costruzione del sistema di controlli» ha osservato il Prefetto «è stato adottato un modello diffuso e partecipato, nell’ambito del quale è stato riconosciuto un ruolo centrale ai datori di lavoro, ai titolari degli esercizi e agli organizzatori degli eventi per l’accesso ai quali è prescritto il possesso della certificazione verde Istituzioni, Forze di polizia, Polizie locali, datori di lavoro ed esercenti sono dunque chiamati a fare la propria parte lavorando in stretto raccordo, con l’obiettivo di scongiurare un nuovo peggioramento della situazione epidemiologica e dunque l’inasprimento delle misure di contenimento».


© RIPRODUZIONE RISERVATA