Monza, raccolta fondi pro Sardegna

La Croce rossa denuncia la truffa

Monza, raccolta fondi pro Sardegna  La Croce rossa denuncia la truffa

Una raccolta fondi pro Sardegna a cura della Croce Rossa? A Monza no. È un comunicato ufficiale del presidente regionale a smontare i contorni di quella che sembra presentarsi come una truffa. Che è già stata denunciata ai carabinieri.

Una raccolta fondi pro Sardegna a cura della Croce Rossa? A Monza no. È un comunicato ufficiale del presidente regionale a smontare i contorni di quella che sembra presentarsi come una truffa. Che è già stata denunciata ai carabinieri. È un volantino in distribuzione in città ad annunciare, per conto del commissario straordinario di Monza e Brianza, una “raccolta straordinaria di fondi per sostenere le popolazioni recentemente colpite dal disastro nel Centro-Sud e in Sardegna”. Con indicazioni poi sul luogo in cui consegnare il generoso contributo (al segretario del commissario al terzo piano di Villa Serena).

Ma la Croce rossa non ne sa niente. “Tale volantino non ha nulla a che vedere con l’associazione Croce Rossa, i nominativi indicati sono del tutto sconosciuti a questo comitato regionale che nulla ha autorizzato in proposito - annuncia il presidente Maurizio Gussoni - Simili iniziative, oltre all’ovvio disgusto per l’oggetto bassamente utilizzato al fine di raccogliere denari, provocano inutili danni economici ai cittadini che generosamente vogliono contribuire. Ed un notevole danno di immagine alla Croce Rossa Italiana che, quando s’impegna in simili iniziative, lo fa sempre con metodi ben più trasparenti ed affidabili. È già stata presentata una denuncia ai carabinieri”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA