Monza: lite finita nel sangue e un 39enne ustionato, i carabinieri indagano
Pronto soccorso (Foto by Fabrizio Radaelli)

Monza: lite finita nel sangue e un 39enne ustionato, i carabinieri indagano

Due episodi distinti avvenuti sabato 27 novembre, il primo riguarda un 22enne ferito da un’arma bianca in zona stazione, il secondo, un 39enne senza fissa dimora, si sarebbe dato fuoco per motivi ignoti in via Luciano Manara.

Indagini in corso da parte dei carabinieri della Compagnia di Monza dopo una violenta lite finita nel sangue, sabato 27 novembre attorno alle 21.30, in zona stazione, a Monza. Un 22enne è stato ricoverato in codice rosso all’ospedale San Gerardo, non sarebbe in pericolo di vita. dopo essere stato ferito da un’arma bianca, forse un coltello o un coccio di bottiglia per motivi al momento ignoti. Il giovane è stato soccorso dal personale paramedico inviato dal 118.

I militari stanno anche ricostruendo cosa avvenuto sempre sabato, nel primissimo mattino, in via Luciano Manara, a Monza, dove un uomo di 39 anni, senza fissa dimora, si sarebbe dato fuoco subendo pesanti ustioni ed è stato ricoverato in gravissime condizioni al Niguarda di Milano. L’uomo, secondo quanto riportato da Areu, Agenzia per l’emergenza urgenza, è stato trasferito in codice rosso nell’ospedale milanese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA