Monza, la Villa reale e il suo indotto

Vale 42 milioni di euro ogni anno

Monza, la Villa reale e il suo indotto  Vale 42 milioni di euro ogni anno

Indotto, tra accoglienza, ristorazione, shopping e trasporti, legati agli eventi e alle manifestazioni che la prestigiosa location potrà ospitare nelle sue rinnovate sale, principalmente concentrate nell’area del corpo centrale della Villa reale di Monza: tutto questo secondo la Camera di commercio varrà 42 milioni di euro ogni anno.

Indotto, tra accoglienza, ristorazione, shopping e trasporti, legati agli eventi e alle manifestazioni che la prestigiosa location potrà ospitare nelle sue rinnovate sale, principalmente concentrate nell’area del corpo centrale della Villa reale di Monza: tutto questo secondo la Camera di commercio varrà 42 milioni di euro ogni anno.

È la cifra che la reggia di Piermarini sarà in grado di generare per la città e in dintorni, scrivono gli uffici di piazza Cambiaghi in base a una stima realizzata dall’ufficio studi della Camera, con dati del Registro imprese, Censis, autodromo, Istat e altri.

«La Villa reale è un valore competitivo per le nostre imprese e per il nostro sistema economico - ha dichiarato Carlo Edoardo Valli, presidente della Camera di commercio di Monza e Brianza - perché attorno ad essa si collega il passato, il presente e il futuro del nostro territorio.»

E poi: «L’indotto del sistema Parco –Autodromo - Villa Reale Per Expo 2015 il sistema Monza e Brianza sarà in grado di generare circa 130 milioni di euro - osserva la Camera di commercio -. Si tratta delle ricadute economiche che la Villa reale restaurata, il parco, l’autodromo e il sistema ricettivo produrranno sull’indotto, tra accoglienza, ristorazione, shopping e trasporti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA