Monza: i sindacati dei pensionati in presidio alla prefettura contro la Finanziaria
La Prefettura di Monza (Foto by Fabrizio Radaelli)

Monza: i sindacati dei pensionati in presidio alla prefettura contro la Finanziaria

«Un Governo che con una mano sembrerebbe dare ma con l’altra certamente toglie»: così dicono i sindacati dei pensionati che venerdì 28 dicembre, in mattinata, saranno in presidio alla prefettura di Monza.

Presidio sindacale “contro lo scippo sulle pensioni”: ad annunciarlo sono le federazioni dei pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp della Brianza che danno appuntamento per la mattina di venerdì 28 dicembre davanti alla prefettura di Monza, in via Prina.

“La manovra sottrae soldi ai pensionati” recita l’avviso dell’iniziativa fissata dalle 10.30 alle 11.30. «Denunciamo l’ipocrisia del Governo che con una mano sembrerebbe dare ma con l’altra certamente toglie». I sindacati chiedono un incontro con il prefetto Giovanna Vilasi per protestare contro la legge di bilancio in approvazione anche alla Camera dei deputati. «Continua la vessazione dei pensionati – scrivono in una nota Albergoni, Galbusera e Coloretti – In tre anni la manovra sottrae 2,5 miliardi di euro dalle tasche dei pensionati intervenendo nuovamente sull’adeguamento delle pensioni all’inflazione. Ora diciamo basta. I pensionati faranno sentire la propria voce per denunciare l’ipocrisia del Governo che con una mano sembrerebbe dare ma con l’altra certamente toglie».


© RIPRODUZIONE RISERVATA