Monza: guerra ai parcheggi irregolari che ostacolano gli autobus
Monza via Zucchi pullman bloccato (Foto by Chiara Pederzoli)

Monza: guerra ai parcheggi irregolari che ostacolano gli autobus

Il Comune di Monza dichiara guerra a chi parcheggia male sulle vie percorse dai trasporti pubblici. I quartieri San Rocco, Cazzaniga, San Gerardo sono le principali zone sotto osservazione. Tra le ipotesi anche marciapiedi più larghi e sistemi di sbarre per impedire ogni abuso.

Sradicare abitudini scorrette per consentire il regolare transito degli autobus. Perché a Monza spesso succede che una consolidata abitudine alla sosta selvaggia e irregolare ostruisca il normale passaggio dei mezzi di trasporto pubblico locale - soprattutto quando il loro percorso comprende curve a gomito piuttosto strette. È in queste situazioni che l’amministrazione sta cercando di intervenire, con l’obiettivo di fluidificare la viabilità.

«Succede a San Rocco in via Sant’Alessandro, a Cazzaniga in via Pergolesi e a San Gerardo tra via Lecco e via Baracca - ha spiegato l’assessore alla Mobilità e ai Trasporti Federico Arena - dove, nel corso dei mesi, abbiamo registrato, e sanzionato, decide e decine di parcheggi irregolari».

Situazioni non immediatamente risolvibili, ma per cui si stanno studiando diverse soluzioni. «A Sant’Alessandro, per esempio - ha proseguito Arena - l’intenzione è quella di allargare alcuni tratti di marciapiede, per impedire alle auto di parcheggiare in maniera abusiva e di bloccare il passaggio dello z201». In quell’isolato di San Rocco, oltretutto, è prevista anche la realizzazione di passaggi pedonali protetti: un po’ come è successo in via Raiberti, dall’altro lato della città, ma pur sempre nei pressi una scuola primaria. I pullman si incagliano anche tra via Lecco e via Baracca: sono quelli della linea z208 che da San Fruttuoso, passando per Villasanta, arriva fino ad Arcore. Lì si potrebbe ipotizzare la posa di dissuasori in gomma. Più complicata da gestire la situazione di via Pergolesi, dove «solo dal mese di settembre a oggi - ha proseguito Arena - nella mezzaluna di strada che fronteggia il residence Maria Letizia Verga abbiamo staccato 84 sanzioni».

Da quelle parti, infatti, nonostante si trovino le fermate di tre diverse linee, la z204 (Vedano - Muggiò), la z206 (Luca della Robbia - San Gerardo) e z211 (la circolare A dei weekend) la sosta è resa selvaggia dalla cronica assenza di parcheggio che caratterizza i dintorni dell’ospedale nuovo.

«Ecco allora che si potrebbe pensare all’installazione di un sistema di sbarre, per togliere ogni possibilità di sosta abusiva». Sempre in zona, hanno preso il via poche settimane fa i lavori sulla segnaletica interna al parcheggio dell’ospedale e su quella orizzontale e verticale delle sue vie limitrofe, tra cui Pergolesi, Baraggia e Donizetti: lavori, avevano spiegato dall’amministrazione, che puntavano a mettere in sicurezza gli attraversamenti pedonali e a ridurre le interferenze tra le auto in coda per entrare nel parcheggio e quelle invece indirizzate altrove.


© RIPRODUZIONE RISERVATA