Monza, fuochi di San Giovanni all’ex Ippodromo: la mappa e tutte le informazioni
MONZA Fuochi di San Giovanni (Foto by Fabrizio Radaelli)

Monza, fuochi di San Giovanni all’ex Ippodromo: la mappa e tutte le informazioni

Dopo l’annuncio del cambio di location per motivi di sicurezza, il Comune di Monza ha reso note tutte le disposizioni per i tradizionali fuochi d’artificio di San Giovanni in programma sabato 24 giugno all’ex Ippodromo nel parco di Monza.

Dopo l’annuncio del cambio di location per motivi di sicurezza, il Comune di Monza ha reso note tutte le disposizioni per i tradizionali fuochi d’artificio di San Giovanni in programma sabato 24 giugno all’ex Ippodromo nel parco di Monza. Come anticipato, lo spettacolo inizia alle 22 ma l’area non sarà accessibile prima delle 18.

LEGGI Monza, i fuochi di San Giovanni si spostano per sicurezza: come vederli

LEGGI I fuochi di San Giovanni all’ex Ippodromo nel parco, Leidaa: «E i cavalli?»

Si tratta del grande prato che ha ospitato la Messa di Papa Francesco e sarà recintato, controllato e bonificato. La zona di sparo - inaccessibile - è nella metà di pratone che dà su viale Cavriga, la zona per gli spettatori è nella porzione fino all’altezza di villa Mirabello. In caso di maltempo lo spettacolo sarà rinviato al giorno successivo.

Come arrivare - Tutti gli accessi al Parco saranno chiusi alle 21.30 (e non alle 18 come indicato in un primo momento), tranne quelli di Porta Monza, Porta Villasanta e Porta Vedano che resteranno aperti fino al completo deflusso degli spettatori. Viale Cavriga sarà chiuso alla circolazione dei veicoli; viale Brianza (tra Cesare Battisti e Ramazzotti) sarà chiuso dalle 22 alle 24 e comunque fino al completo deflusso, con esclusione dei mezzi di pronto intervento e soccorso e autorizzati.

È vietata la sosta di moto e motocicli nel Parco di Monza, “particolarmente in prossimità delle uscite di Porta Monza; moto e motocicli in sosta vietata saranno rimossi”, avverte il Comune.

È possibile raggiungere il parco in bicicletta, ma è vietato portarle o parcheggiarle nell’area dello spettacolo. Devono essere lasciate lungo la cancellata del muro di cinta del parco lungo viale dei Tigli.

Come uscire - I percorsi verso l’area dei fuochi saranno illuminati grazie a 24 torri faro. L’uscita sarà da Porta Monza, Porta Villasanta e Porta Vedano ovvero i tre percorsi garantiti con illuminazione (lungo viale Cavriga, via Mirabello, viale Vedano e un tratto di via dell’Ippodromo verso Cavriga).

L’ex Ippodromo: divieti - L’area per gli spettatori sarà accessibile solo dopo le 18, passando attraverso appositi varchi di controllo con metal detector. È vietato introdurre e fare uso e consumare sul posto ogni genere di bevanda in bottiglie di vetro o in lattine. Le bottiglie di plastica devono essere senza tappo. È vietato portare “qualsiasi materiale che possa recare danni al patrimonio arboreo, al suolo e al sottosuolo nell’area della manifestazione” e “introdurre oggetti pericolosi e atti a offendere” dice il Comune.

I parcheggi - A disposizione degli spettatori ci sono il parcheggio di Porta Monza (1.200 posti), aperto fino a riempimento e comunque non oltre le 22. Per motivi di sicurezza e incolumità dei pedoni, l’uscita delle auto avverrà dalle 24, e comunque al termine del deflusso dei pedoni che arrivano dall’area dei fuochi; i parcheggi interni all’autodromo con ingresso da via Santa Maria delle Selve a Biassono: aperti fino alle 24 e comunque fino al termine del deflusso. Costo 10 euro per le auto e 5 per le moto. E il parcheggio dell’Ospedale (650 posti).

Persone disabili - Le auto munite di contrassegno e con disabile a bordo potranno entrare e uscire da Vedano Montagnetta per raggiungere il parcheggio dedicato dietro al bar Cavriga seguendo il percorso che passa da viale Montagnetta di Vedano e viale Mirabellino. L’ingresso è presidiato. L’ area riservata per assistere allo spettacolo è in zona centrale davanti al fronte fuochi.

Servizi - Per il pubblico saranno presenti dei bagni chimici lungo viale Mirabello e viale dell’Ippodromo.

La mappa del Comune


Colonna sonora - Lo spettacolo è affidato quest’anno alla ditta Martarello di Arquà Polesine e i fuochi che inizieranno verso le 22 saranno accompagnati da una scelta di brani musicali sul tema “Let’s the world dance”. Il mondo ballerà sulle note di Bon Jovi con “It’s my life”, dei Cold Play di “A Sky full of stars”, di Ellie Goulding con “Still falling for you” e per chiudere gli italiani Fabio Rovazzi con il tormentone “Andiamo a comandare” e il vincitore di Sanremo Francesco Gabbani e la sua “Occidentali’s karma”. Il gran finale è affidato a “Don’t worry child”del gruppo svedese SHM.

Negli ultimi anni i fuochi d’artificio di San Giovanni sono stati ospitati nel prato dietro Cascina Frutteto (dopo gli anni nel pratone della Villa reale) risultato non più idoneo a causa di un avvallamento non rispondente alle caratteristiche di sicurezza richieste dalla Prefettura per l’organizzazione di grandi eventi.

(*notizia aggiornata)


© RIPRODUZIONE RISERVATA