Monza: dalla cura al palco, il Comitato Maria Letizia Verga diventa compagnia teatrale
La compagnia teatrale del Comitato Maria Letizia Verga

Monza: dalla cura al palco, il Comitato Maria Letizia Verga diventa compagnia teatrale

Ex pazienti, medici, infermieri, volontari: il Comitato Maria Letizia Verga di Monza diventa compagnia teatrale e si prepara al debutto sul palco a Cesano Maderno. La loro storia.

L’alleanza terapeutica diventa alleanza spettacolare. Di fatto, quello che il Comitato Maria Letizia Verga onlus fa da 40 anni è già qualcosa di spettacolare, nel senso di straordinario. Perché per guarire un bambino in più malato di leucemia, e farlo con l’assistenza e la conoscenza migliore, il Comitato prova da sempre di tutto. Ora, anche salire in palcoscenico.

L’idea di una compagnia teatrale “di famiglia” è nata un po’ per caso. Rosanna, una mamma del Comitato, ne parla con Federica Foglio, che nella onlus è nello staff comunicazione e fundraising, per digital marketing e social media. Federica ha 28 anni, tanto entusiasmo e un passato in una compagnia teatrale amatoriale.

Da tempo si parla di un progetto teatrale. Poi, però, con tutto quello che c’è da fare, il sogno resta sempre lì, in un cassetto. A settembre 2018 qualcosa cambia: è ora di provarci. Giovanni Verga e Rosanna Lupieri, alla guida del Comitato, sono entusiasti dell’idea e danno il via libera. Compaiono i primi volantini sui muri del centro Maria Letizia Verga per reclutare gli attori. Ed è un successo: infermieri, medici, genitori, ragazzi guariti, dipendenti del Comitato e volontari decidono di mettersi in gioco per i bambini in cura e per le loro famiglie. Perché l’obiettivo finale è sempre lo stesso, anche nel portare in scena uno spettacolo teatrale: sostenere (con il pubblico degli spettacoli e con una raccolta fondi dedicata su retedeldono.it) lo studio e la cura della leucemia infantile, con l’assistenza medica e psico-sociale più qualificata per garantire elevate possibilità di guarigione e qualità di vita.

Il progetto teatrale è anche un modo per festeggiare con qualcosa di speciale il 40esimo compleanno del Comitato. Dopo un anno, fitto fitto, di prove, ora tutto è pronto. Il 18 ottobre la compagnia degli Instabili salirà per il debutto assoluto sul palco del teatro Excelsior di Cesano Maderno con lo spettacolo teatrale “C’è un sogno che...”. E anche qui il tramite è stata una volontaria storica del Comitato, Rosanna Arnaboldi che, con il Circolo culturale don Bosco, ha scelto di accogliere a braccia aperte la compagnia, con un teatro strapieno.

«La compagnia si chiama “Gli Instabili” perché siamo un gruppo di persone molto diverse tra loro, per professione e storia. - spiega Foglio, regista, con mamma Rosanna. - Una condizione che dall’esterno sembra generare confusione. Poi, però, uniti dall’obiettivo di guarire anche un solo bambino in più, insieme, tutto diventa stabile, solido». In questi mesi le prove si sono susseguite nella palestra del Centro. E ora ogni tassello è al suo posto.

Anche la scenografia è arrivata un po’ per caso, regalata da un amico di un volontario, che l’ha ideata come la voleva la compagnia e poi donata. In questi mesi un medico-attore è diventata mamma: le ultime prove le ha fatte con il piccolo in braccio. Questo per dare l’idea di un’alleanza che è davvero spettacolarmente straordinaria. E per stupire con effetti speciali, nella compagnia di 22 attori, ci sono anche “camei” di Giovanni Verga e del dottor Momcilo Jankovic. Le loro parti sono top secret, così come la trama dello spettacolo. «So solo dirvi - conclude Foglio - che tutto vi sorprenderà».

Lo spettacolo in cartellone il prossimo 18 ottobre a Cesano Maderno, come quelli che la compagnia spera di mettere in scena anche successivamente, è finalizzato ai progetti di assistenza psico-sociale a bambini e famiglie, al residence Maria Letizia Verga e agli aiuti economici alle famiglie in difficoltà. Tutti possono contribuire a dare una mano, non solo recandosi a teatro, ma anche attraverso la piattaforma online “la rete del dono”. Qui (retedeldono.it) è attiva la raccolta fondi dedicata al progetto del teatro “C’è un sogno che...”. L’iniziativa attivata dalla compagnia va ad affiancarsi alla raccolta fondi “#40 anni insieme contro la leucemia” attiva per l’importante anniversario del Comitato e che proseguirà per tutto il 2019.

Per informazioni sullo spettacolo: eventi@comitatomarialetiziaverga.org, 039.2336834.


© RIPRODUZIONE RISERVATA