Monza: dal 3 agosto la guardia di finanza sarà nella nuova caserma di piazza Diaz
Il palazzo di piazza Diaz dal 3 agosto sede della guardia di finaanza

Monza: dal 3 agosto la guardia di finanza sarà nella nuova caserma di piazza Diaz

Il Comando Provinciale, con il Nucleo di polizia economico-finanziaria, Gruppo e Compagnia di Monza, lascia via Manzoni e lavorerà nella caserma istituita in piazza Diaz 1/B (telefono 039/90141; fax 039/90142815)

Dal 3 agosto la guardia di finanza di Monza cambia sede: il Comando Provinciale , con il Nucleo di polizia economico-finanziaria, Gruppo e Compagnia di Monza, lavorerà nella caserma istituita in piazza Diaz 1/B (telefono 039/90141; fax 039/90142815). La Finanza monzese, quindi, lascia Villa Crivelli Mesmer di via Manzoni per approdare nei locali che un decennio fa hanno ospitato gli uffici della neonata Provincia. Un trasloco programmato per l’inizio di aprile e slittato a causa dell’emergenza sanitaria e del lockdown.

L’amministrazione comunale di Monza, intanto, ha firmato un accordo con l’Immobiliare Favilla, proprietaria del complesso di via Manzoni, che sancisce il termine della locazione: piazza Trento e Trieste verserà alla società 80.857,50 euro relativi al canone da gennaio a marzo. Tutte le spese successive al 1° aprile, data del trasferimento ipotizzata lo scorso dicembre dai vertici delle Fiamme Gialle, saranno a carico del Comando della Guardia di Finanza.

L’intesa supera quella del 2001 quando il municipio si è impegnato a pagare l’affitto in attesa che venisse costruita la nuova sede all’interno del polo istituzionale di via Grigna, sull’area un tempo occupata dalla caserma IV Novembre. Il cantiere, però, non è mai partito anche a causa del mancato accordo tra tutti gli enti coinvolti, Demanio compreso, sui valori economici delle aree in gioco. Nel frattempo il progetto è stato ridimensionato in quanto il Nucleo non verrà potenziato come previsto inizialmente.

Gli uffici di piazza Diaz rappresenteranno, quindi, una sorta di ponte verso la collocazione definitiva e consentiranno di liberare villa Crivelli Mesmer di cui i proprietari reclamano la restituzione da quindici anni e su cui pende uno sfratto dal 2012. La mancata costruzione dell’edificio è costata parecchio alle casse del Comune di Monza che nelle ultime stagioni ha versato un canone annuale di oltre 300.000 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA