Monza: accoltella al volto il coinquilino, arrestato per tentato omicidio
Una pattuglia dei carabinieri

Monza: accoltella al volto il coinquilino, arrestato per tentato omicidio

Al culmine di una lite ha colpito più volte al volto il suo coinquilino 28enne con un coltello, ferendolo gravemente, ed è stato arrestato per tentato omicidio. E’ accaduto nella notte tra il 7 e l’8 maggio a Monza, in un appartamento di via Calatafimi. Protagonisti due cittadini egiziani irregolari sul territorio italiano.

Al culmine di una lite ha colpito più volte al volto il suo coinquilino 28enne con un coltello, ferendolo gravemente, ed è stato arrestato per tentato omicidio. E’ accaduto nella notte tra il 7 e l’8 maggio a Monza, in un appartamento di via Calatafimi. Protagonisti due cittadini egiziani irregolari sul territorio italiano che avrebbero litigato per futili motivi: un 29enne ha accusato la vittima di avergli sottratto il portafoglio.

Dopo le accuse verbali ha afferrato un coltello da cucina e l’ha colpito più volte al volto. Scattato l’allarme da parte di un altro inquilino che ha assistito alla terribile scena, sul posto oltre ai mezzi di soccorso sono giunti i carabinieri che hanno subito fermato l’aggressore, arrestato per tentato omicidio aggravato, e recuperato l’arma già pulita dal sangue e riposta in un cassetto.

Il ferito, colpito da un ordine di espulsione dal territorio italiano, è stato trasportato in codice rosso all’ospedale San Gerardo dove è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico e versa in pericolo di vita. L’abitazione dove è avvenuto il fatto è stato posta sotto sequestro a disposizione della autorità giudiziaria.


© RIPRODUZIONE RISERVATA