Minore trovato per strada con 7 dosi di cocaina e mille euro finisce all’istituto minorile Aporti di Torino
Il minore è stato tradotto in un istituto minorile

Minore trovato per strada con 7 dosi di cocaina e mille euro finisce all’istituto minorile Aporti di Torino

Un diciassettenne straniero fermato due volte a Roncello dai carabinieri, la prima è stato affidato a una comunità di Monza, la seconda, trovato con addosso la droga e il denaro, è stato tradotto nell’istituto minorile piemontese.

Un baby spacciatore di cocaina di soli 17 anni: è stato trovato in possesso di sette dosi e di mille euro in contanti, probabile provento della attività di spaccio, ed è finito all’istituto per minorenni “Aporti” di Torino, accusato di detenzione illegale di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Il minore solo due giorni prima era stato controllato a Roncello in strada, ed essendo solo era stato affidato ad una comunità di Monza quale minore straniero non accompagnato.Tuttavia, sabato pomeriggio 27 marzo, sempre a Roncello, i carabinieri della Stazione di Bellusco, nel transitare in via Gramsci, l’hanno ritrovato per strada; il 17enne, non fornendo alcun indirizzo o persona a cui essere affidato, trattandosi di minore straniero non accompagnato, è stato immediatamente affidato, dopo contatti con la competente Autorità giudiziaria minorile di Milano, ad una comunità per minori.

In questa occasione, tuttavia, il 17enne ha tentato di fuggire a piedi: raggiunto e fermato dai militari ha risposto di essere scappato. Perquisito, è stato trovato in possesso delle 7 dosi di cocaina ed di oltre mille euro in banconote di vario taglio, somma ritenuta provento dell’illecita attività di spaccio. Questa volta per il minore invece di aprirsi le porte di una comunità si aprivano quelle dell’istituto per minorenni di Torino.


© RIPRODUZIONE RISERVATA