Lissone: un pass per la sosta ai residenti della zona della stazione
LISSONE: STAZIONE NUOVA SEGNALETICA (Foto by Elisabetta Pioltelli)

Lissone: un pass per la sosta ai residenti della zona della stazione

Il nuovo piano della sosta porterà un pass per la sosta gratuita per i residenti nella zona della stazione di Lissone. La zona è stata al centro di interventi a fine dicembre con nuova segnaletica e istituzione di un senso unico.

Un pass per la sosta gratuita per i residenti nella zona della stazione di Lissone. Il nuovo piano della sosta porterà questo provvedimento, è ufficiale, per chi abita in uno dei quartieri più congestionati in termini di parcheggio per l’evidente afflusso di pendolari e la presenza di alcuni istituti scolastici. Lo annuncia il comandate della Polizia Locale di Lissone, Ferdinando Longobardo, in risposta ad una precisa sollecitazione di una residente che lunedì 7 gennaio ha risollevato le problematiche della zona sui social network. L’appello a trovare una soluzione per chi quotidianamente è alle prese con una cronica carenza di posti auto è stato postato sulla pagina Facebook ufficiale dell’assessorato alla Città Vivibile di Lissone.

“Siamo cittadini residenti a Lissone, zone via De Capitani da Vimercate, via Donatello, via Stoppani, via Piermarini, dove persiste una “cronica carenza posti auto residenti” nei giorni feriali- scrive la residente portavoce- abbiamo allertato un anno fa il comandante della Polizia Locale, Ferdinando Longobardo, con il risultato di un senso unico davanti alla scuola Itis dove ci ritroviamo in ostaggio dei pendolari, scuole e palestre. Chi non ha un box e ha in famiglia un disabile è costretto a parcheggiare ad oltre 200 metri di distanza. Chiediamo di valutare la possibilità che queste zone abbiano il disco orario di un’ora per favorire il ricambio. Non ce la facciamo più, e possibilmente vorremmo usufruire del permesso per i residenti”. La risposta del comandante della Locale non si è fatta attendere, come detto.

“Cortesemente, distinguiamo i problemi: il primo, la richiesta di sosta per i residenti, il secondo gli spazi per le persone invalide- replica Longobardo -riguardo al primo argomento purtroppo le aree limitrofe alla stazione sono sempre contese tra i residenti ed i pendolari. Raggiungere l’equilibrio è sempre difficile. Con il nuovo piano della sosta si cercherà di trovare questo compromesso disciplinando la sosta a pagamento/zona disco con un pass di sosta gratuita per famiglia, sapendo bene che oramai di auto in ogni famiglia ce n’è più di una. Gli spazi per le persone invalide non vengono istituiti per il solo fatto che si è titolari del relativo pass, ma in funzione dell’effettiva esigenza di avere uno spazio in una determinata strada, e che il titolare del pass non abbia uno spazio privato ove sostare. Davanti all’Ipsia, ad uno già presente, se ne è aggiunto un altro, sulla base della richiesta del dirigente scolastico. Non mi risulta che nella zona in questione vi siano state altre richieste”.

La zona della stazione in questione è infatti stata al centro di interventi a fine dicembre, il 28 per la precisione.È stata realizzata nuova segnaletica con l’istituzione di un tratto a senso unico (di fronte ad Ipsia Lissone) in via Stoppani, Alfieri, Bernini. Sono stati realizzati parcheggi per portatori di handicap e miglioramenti tesi a risolvere gli ingorghi critici.

Nuova viabilità, nuovi parcheggi per disabili e, come annunciato, col nuovo bando della sosta, per i residenti arriveranno in questo 2019 anche stalli riservati che potranno essere occupati esponendo l’apposito pass (che sarà 1 per famiglia).


© RIPRODUZIONE RISERVATA