Lissone, chiedono soldi per  l’associazione “Una vita in Rosa”: è una truffa
Lissone: Ivana Maconi, presidente di Una vita in Rosa

Lissone, chiedono soldi per l’associazione “Una vita in Rosa”: è una truffa

In questi giorni una donna si aggira a Lissone chiedendo soldi a nome dell’associazione “Una vita in Rosa” : è una truffa. L’appello della presidente Ivana Maconi.

Truffa ai danni dell’associazione Una vita in rosa di Lissone. In questi giorni una donna si aggira a Lissone chiedendo soldi e la presidente Ivana Maconi ha lanciato l’allarme per avvisare i cittadini che la sua associazione non si è mai attivata in tal senso.
«Stiamo valutando questa situazione illecita che si è verificata sul territorio. Nessuna di noi è mai andata a chiedere denaro in questo modo - sottolinea la presidente - Le nostre attività sono sempre state nella massima trasparenza così come le raccolte fondi per i nostri progetti legati al messaggio della prevenzione. Concittadini fate attenzione, avvisateci se vi capita. Se la situazione dovesse continuare provvederemo secondo la legge. Si tratta di una modalità non ci appartiene». La notizia della truffa è anche sulla pagina facebook di Una vita in rosa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA