Le Pulizie di primavera del 2015 a Monza sono già da record: attese 2.800 persone

Le Pulizie di primavera del 2015 a Monza sono già da record: attese 2.800 persone

Chiuse le iscrizioni alle Pulizie di primavera di Monza del 2015: sono 2.800 persone le persone attese per la terza edizione della giornata di volontariato civico per ripulire la città. Tra le novità, gli interventi alla Villa reale.

Pettorine, guanti, sacchi e ramazze: i monzesi si stanno preparando alla terza edizione delle “Pulizie di primavera”. La manifestazione di volontariato civico promossa dall’amministrazione guidata dal sindaco Roberto Scanagatti si svolgerà domenica 19 aprile: un’occasione per rendere la città più bella, accogliente e ospitale a una manciata di giorni dall’inizio di Expo Milano 2015. I riflettori dell’esposizione universale spesso, infatti, si sposteranno anche su Monza: la Villa Reale è stata eletta come sua sede di rappresentanza.

Novità di quest’anno è l’allestimento di alcuni cantieri all’interno del parco: «Abbiamo deciso di realizzare sei diversi interventi – spiegano da piazza Trento e Trieste – Ad esempio, in collaborazione con la Protezione civile i cittadini potranno ripulire le sponde del Lambro, all’altezza del ponte dei Sospiri e di viale Pineta, ancora colme di quei rifiuti che il fiume ha depositato dopo l’esondazione dello scorso novembre. Prevista anche la piantumazione di fiori e arbusti in diversi zone, come lungo il viale che porta a Biassono, e il taglio di piante infestanti lungo le mura perimetrali dei giardini della Villa».

Scaduta un paio di giorni fa, il 31 marzo, la possibilità da parte dei cittadini di proporre interventi di pulitura e abbellimento: nei prossimi giorni sul sito dell’amministrazione comunale sarà pubblicata una mappa dettagliata.

Intanto, però, qualche anticipazione: «Ad ora – aggiungono dagli uffici della segreteria del sindaco – sono gli interventi nelle scuole ad aver riscosso la partecipazione più ampia: 34 i cantieri avviati e 36 i plessi coinvolti, per un totale di oltre duemila tra bambini e genitori partecipanti. Oltre alle scuole materne, elementari e medie, che hanno sempre preso parte alle scorse edizioni, per la prima volta aderiscono quest’anno anche due istituti superiori: l’Olivetti, dove si stima la presenza di circa 120 persone, e il Mapelli».

In programma lavori di tinteggiatura e verniciatura, sistemazioni di cancellate e giardini. Sparsi in città, poi, circa quindici cantieri: coinvolti, tra gli altri, l’Enpa e il Centro islamico, l’associazione Fight the Writers e il Cral, i circoli 1 e 6 del Pd di Monza e la biblioteca di San Rocco: «Ad esempio l’Ente protezioni animali ha proposto di ripulire l’area attorno al nuovo canile – precisano ancora dagli uffici comunali – e Fight the Writers intende cancellare graffiti dalle mura degli edifici di viale Cesare Battisti. Si darà lustro al monumento ai Caduti di piazza Trento e Trieste e al sottopasso di viale Libertà. Ci aspettiamo la partecipazione di circa 2.800 monzesi».

Nel mese di maggio in programma un momento di festa per celebrare i risultati dell’iniziativa, realizzata con il contributo di numerosi sponsor. Per ulteriori informazioni e per iscrizioni (tutti i partecipanti sono assicurati a spese del comune), consultare i siti comune.monza.it e reggiadimonza.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA