La Coppa Milano-Sanremo parte da Monza: auto storiche in autodromo e centro
La Milano Sanremo del 2009 (Foto by Radaelli Fabrizio)

La Coppa Milano-Sanremo parte da Monza: auto storiche in autodromo e centro

Giovedì 22 marzo sarà il Monza Eni Circuit a ospitare la partenza della decima rievocazione della gara, fondata nel 1906: in autodromo e in centro città un centinaio di auto storiche.

Parte da Monza la decima edizione della Coppa Milano-Sanremo. O meglio, la decima edizione della rievocazione storica, dal momento che la competizione per auto è nata nel 1906, più di un secolo fa: in pista ci saranno soltanto vetture storiche costruite tra quell’anno e il 1976.

Giovedì 22 marzo start in autodromo, il Monza Eni Circuit, quindi un passaggio nel centro storico per poi girare alla volta di Milano, dove sfileranno nel quadrilatero della moda. La Coppa si concluderà il 24 marzo, ma è a Monza che tutto incomincerà: gli equipaggi sono attesi nella mattina del 22 per le verifiche tecniche e sportive, poi dalle 13 alle 14 un centinaio di vetture effettuerà dei giri liberi in pista e la parata inaugurale sul rettilineo monzese.

“La Milano-Sanremo nasce 112 anni fa, nel 1906, dall’intuizione di un gruppo di gentlemen drivers che volevano dare l’opportunità ai primi facoltosi appassionati di cimentarsi in un’ardimentosa passeggiata da Milano verso il mare della Riviera ligure - ricorda l’autodromo di Monza -. Sarà però agli albori degli anni ’30 che la competizione vivrà il suo massimo splendore, prima della forzata sospensione durante il secondo conflitto mondiale, che non le impedirà di ritrovare l’antico splendore già a partire dal 1948. Interrotta definitivamente nel 1973, a seguito della crisi petrolifera, rivedrà la luce nel 2003 in veste di rievocazione storica capace di attrarre collezionisti provenienti da tutto il mondo. Dopo nove rievocazioni, nel 2011 il percorso della Milano-Sanremo s’interrompe sino a quest’anno”.

Tra i concorrenti ci saranno la Fiat 509S del 1926 guidata dal Principe Emanuele Filiberto di Savoia, la Maserati A6GCS-53 Berlinetta Pininfarina del 1953 (della collezione Matteo Panini), una Bugatti Stelvio del 1939, un’Aston Martin DB2 e una DB4 rispettivamente del 1952 e 1960, un’Ermini 1100 Sport International del 1954, una O.S.C.A. MT4 1100 Sport del 1954, un’Alfa Romeo 6C 2500 SS Villa d’Este del 1951 e un’Alfa Giulia TZ1 del 1964, un’ACE Bristol Roadster del 1957 e una Porsche 356 A 1600 Speedster del 1957.

La Coppa, inserita per la prima volta nel Torneo Superclassifica Aci, dopo Milano e fino a Sanremo toccherà nei giorni successivi il Piemonte e la Liguria in un tragitto di oltre 600 chilometri che comprenderà più di 60 prove totali: 52 prove speciali e 6 prove di media.

Giovedì 22 marzo, l’ingresso in Autodromo per il pubblico è libero e i parcheggi interni gratuiti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA