Gp d’Italia, i vigili del fuoco di Monza e Brianza in pista a Monza con quattro mezzi
Vigili del fuoco al Gp (foto VvFf)

Gp d’Italia, i vigili del fuoco di Monza e Brianza in pista a Monza con quattro mezzi

Garantito grazie alla storica collaborazione con l’Autodromo Nazionale il servizio di assistenza in pista e di vigilanza antincendio con 25 unità impegnate tra vigili capisquadra e funzionari.

Servizio di assistenza in pista e di vigilanza antincendio con 25 unità impegnate tra vigili capisquadra e funzionari con 3 autopompe, 1 autobotte e 4 moduli di spegnimento antincendio su fuoristrada dislocati in punti strategici. Sono i numeri messi in campo dal Comando dei vigili del fuoco di Monza in servizio all’autodromo in occasione del 92° Gran premio d’Italia rinnovando una ormai collaudata collaborazione con l’Autodromo Nazionale Monza.

Vigili del fuoco al Gp (foto VvFf)

Vigili del fuoco al Gp (foto VvFf)

Gli uomini del Comando sarebbero stati chiamati a intervenire per incendio di auto in corsa (eventualità fortunatamente non accaduta) nel caso due approcci precedenti, il primo degli assistenti di gara e il secondo da parte di una società privata dotata di autovetture veloci, fossero risultati vani. Le autovetture di Formula 1 - spiegano dal Comando di via Cavallotti - sono dotate di KERS (Kinetic Energy Recovery System), un dispositivo di accumulo di energia utile ad incrementare la potenza in alcuni tratti del percorso di gara, che può però generare, in caso di intervento per incendio, un rischio elettrico per il quale i soccorritori devono essere adeguatamente preparati: l’intervento dei vigili del fuoco - precisano - viene svolto secondo le procedure utilizzate per il soccorso tecnico urgente su autoveicoli con alimentazione ibrida elettrica e viene richiesto dal Commissario di gara a gara sospesa (bandiera rossa), in caso di pericolo in pista (bandiera gialla) o con i veicoli ancora in gara con segnalazione di veicolo lento in pista (bandiera bianca).


© RIPRODUZIONE RISERVATA