Getta acqua bollente su una donna

Arrestato violento a Carugate

Getta acqua bollente su una donna  Arrestato violento a Carugate

Prima l’ha percossa, poi le ha gettato dell’acqua bollente addosso. Ennesimo episodio di violenza domestica nel Vimercatese. Nella tarda serata di domenica 10 i carabinieri di Carugate, insieme a quelli di Vimercate, hanno arrestato in via Cascina Fidelina un uomo di 44 anni

Prima l’ha percossa, poi le ha gettato dell’acqua bollente addosso. Ennesimo episodio di violenza domestica nel Vimercatese. Nella tarda serata di domenica 10 i carabinieri di Carugate, insieme a quelli di Vimercate, hanno arrestato in via Cascina Fidelina un uomo di 44 anni, accusato di maltrattamenti in famiglia, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. I militari, allertati da un automobilista che passava in zona, hanno fermato appena in tempo l’uomo, in evidente stato di alterazione psicofisica, mentre cercava di picchiare la convivente. La donna, una 40enne di origine bulgare, è stata prima percossa e poi le è stata gettata addosso acqua bollente. Fuggita in strada, ha chiesto aiuto, mentre l’uomo si è barricato all’interno dell’abitazione nel disperato tentativo di evitare l’intervento dei militari. I carabinieri, intervenuti sul posto e aiutati dai vigili del fuoco, hanno prima impedito all’uomo di gettarsi dal balcone, poi hanno difeso i soccorritori che tentavano di entrare all’interno dell’abitazione attraverso l’autoscala, colpita ripetutamente dall’italiano. Una volta dentro l’appartamento, l’aggressore ha cercato di opporsi ai militari, ma alla fine è stato immobilizzato e arrestato. Alla donna, trasportata al Policlinico di Milano, sono state riscontrate contusioni multiple e ustioni in varie parti del corpo, guaribili in 21 giorni. I medici hanno trovato anche segni di maltrattamenti avvenuti in precedenza, mai denunciati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA