Garpez, il cane senza una zampa  che cerca famiglia
Garpez, ora ospite dell’Enpa

Garpez, il cane senza una zampa che cerca famiglia

Salvato in Sicilia, ha dovuto essere amputato a una zampa: e così è stato ribattezzato Garbez, come l’immaginario artista di “Tre uomini e una gamba”. Ora è a Monza, all’Enpa, e cerca famiglia.

Si chiama Garpez, proprio come l’autore della scultura della gamba di legno portata in giro da Nord a Sud dal trio Aldo, Giovanni e Giacomo, nell’ormai classico “Tre uomini e una gamba”. Garpez è il nome di un cane che di gambe ne ha tre. È uno degli ospiti del rifugio Enpa di Monza. Una vita complicata la sua, nonostante abbia oggi solo un anno e quattro mesi.

Quando di mesi ne aveva solo sei è stato trovato in pessime condizioni dai volontari dell’associazione Aipae Messina cuccioli rescue: aveva una zampa fratturata e un’altra ormai in necrosi. Una situazione che ha obbligato i veterinari a procedere con l’amputazione della zampa anteriore destra.

Garpez con una volontaria Enpa

Garpez con una volontaria Enpa

Dopo un lungo periodo di riabilitazione ma anche dopo un adeguato percorso educativo, il cane con il nome del (fantomatico) artista si trova dal 29 aprile nel rifugio di Monza, in via San Damiano, in attesa di una famiglia disposta ad adottarlo.

«È un cane dolcissimo – assicurano i volontari Enpa –. La sua disabilità può spaventare ma è bene ricordare che un cane con tre zampe non si sente disabile, ma si muove e corre come se di zampe ne avesse quattro. Considerata però la sua situazione è bene che la famiglia che lo accoglierà abbia un giardino e una casa senza scale». Per informazioni è possibile contattare [email protected]


© RIPRODUZIONE RISERVATA