Elezioni a Seveso, come è andato il Faccia a faccia del Cittadino tra i candidati, rivedi il confronto
Faccia a faccia 2021 Seveso: i candidati con il direttore del Cittadino Cristiano Puglisi (Foto by Diego Marturano)

Elezioni a Seveso, come è andato il Faccia a faccia del Cittadino tra i candidati, rivedi il confronto

Il confronto era tra i candidati sindaco di Seveso: Massimiliano Albericci del Movimento 5 Stelle, Luca Allievi dell’omonima lista civica, Alessia Borroni del centrodestra con Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e Viviamo Seveso e Gianluigi Malerba del centrosinistra con Pd, lista civica Butti 2021 e Seveso Futura. Com’è andata la serata, il video integrale dell’incontro.

Il dibattito pubblico organizzato da il Cittadino ha proposto il confronto tra i candidati sindaco di Seveso: Massimiliano Albericci del Movimento 5 Stelle, Luca Allievi dell’omonima lista civica, Alessia Borroni del centrodestra con Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e Viviamo Seveso e Gianluigi Malerba del centrosinistra con Pd, lista civica Butti 2021 e Seveso Futura.

Si comincia con Pedemontana e le posizioni sono molto distanti. Assolutamente contrario Albericci: «È un progetto antico, pericoloso per la diossina e decisamente peggiorativo per la condizione del Bosco delle Querce che invece noi vorremmo ampliato». In parte critico e in parte pragmatico Malerba: «Temiamo le stesse problematiche, ma crediamo sia possibile un cambio di progettualità imposto a Regione Lombardia dal Ministero della Transizione Ecologica». Favorevole Allievi: «Come sindaco ho chiesto di raddoppiare i finanziamenti per la bonifica e mi sono battuto per le compensazioni. L’opera va conclusa». Dello stesso parere Borroni: «Stiamo con Regione, va finalizzata per mettere in sicurezza la strada e sgravare il traffico». Tutti d’accordo invece sul pedaggio: non è gradito e tutti vogliono chiedere l’esenzione per il tratto B2.

Terreno di scontro è la gestione del Bosco delle Querce e della vasche di contenimento: «Non c’è nessun tipo di problema con le vasche, le analisi della Regione lo evidenziano. Loro continueranno ad occuparsene, mentre l’amministrazione dovrà ampliare l’organico dell’ufficio Ecologia e dargli i mezzi per far rinascere il Bosco delle Querce». Malerba: «L’amministrazione Allievi-Borroni ha avuto una pessima gestione della questione, ancora adesso si rimbalzano le colpe. Serve un cambio di passo, va bene la gestione alla Regione, ma pretenderemo report reali e puntuali». Albericci: «Se ci fossero stati dei problemi, ci saremmo aspettati la chiusura dei cancelli. Non pensiamo che Allievi sia matto, quindi ci aspettiamo che emergano questi problemi». Allievi: «Io ho fatto emergere una problematica, le risposte della Regione sono state confuse. Se non ci sono problemi, perché sono stati stanziati 300mila euro senza troppe remore?».

Si intuisce la tensione della contesa elettorale a Seveso quando si parla di ballottaggio, Albericci: «In passato non abbiamo appoggiato nessuno e ci comporteremo ancora così. Non siamo né a favore né contro, ci sono idee diverse, ma vogliamo lavorare su quelle comuni». Malerba: «La nostra proposta ha uno stile differente, non faremo richieste alle altre liste, semplicemente apriremo un dibattito ed una presa di responsabilità». Allievi: «Nessuna strategia, parlerò alle persone, non agli schieramenti, e cercheremo il consenso e di portare più persone possibili a votare». Borroni: «Abbiamo una coalizione di quattro liste e siamo già abbastanza competenti per raggiungere l’obbiettivo da soli, senza apparentamenti».

RIVEDI IL FACCIA A FACCIA


© RIPRODUZIONE RISERVATA