Due minorenni in auto fuggono all’alt dei vigili a Veduggio: fermati e multati per 15mila euro
In primo piano l’auto dei due ragazzi (Foto by Eleonora Cesana)

Due minorenni in auto fuggono all’alt dei vigili a Veduggio: fermati e multati per 15mila euro

Rocambolesca fuga a piedi dopo essersi schiantati contro un marciapiede e aver forato gli pneumatici. I due, di 16 e 17 anni, italiani, del Lecchese, erano a bordo di un’auto senza assicurazione e con la targa di un altro veicolo.

Fuggono dai vigili. La sanzione è da record. E’ successo a Veduggio con Colzano nei giorni scorsi. Gli agenti della polizia locale del Comando unificato Bevera Briantea Luca Curci e Francesco Sansone erano di pattuglia sul territorio quando in via Magenta hanno notato una automobile ferma sul ciglio, a bordo due giovanissimi. L’auto di pattuglia dei vigili si è avvicinata per un controllo di routine ma la seconda auto, una Mazda, è partita a tutta velocità in direzione di Renate tentando di seminare gli agenti.

Erano passate da poco le 17. La fuga è durata poche centinaia di metri perché i due ragazzini sono andati a sbattere all’altezza del ponticello sulla ferrovia. Nell’urto contro il marciapiede le gomme dell’auto sono scoppiate lasciandoli appiedati. Usciti illesi dall’incidente che fortunatamente non ha coinvolto altri veicoli hanno quindi tentato di fuggire a piedi ma sono stati acciuffati dagli agenti poco più avanti.

Portati al comando di via Tripoli a Renate è emerso che entrambi i ragazzi, italiani, sono minorenni e residenti in provincia di Lecco: il 17enne a Costa Masnaga, il 16enne a Oggiono. Entrambi sono già noti alle forze dell’ordine. Data la giovane età sono stati convocati in comando i genitori di entrambi. I due lecchesi, che non studiano e non lavorano, dovranno rispondere penalmente di resistenza a pubblico ufficiale e pagare una sanzione amministrativa per mancato rispetto del Decreto relativo all’emergenza sanitaria: si trovavano lontano dalle rispettive abitazioni senza un valido motivo. Inoltre il ragazzo che guidava dovrà rispondere di guida senza patente di una autovettura non assicurata.

Accertamenti sono in corso sul proprietario dell’automobile poiché manca all’appello l’atto di passaggio di proprietà: la Mazda risultava intestato a un cittadino tedesco ma la targa era stata sostituita con quella di un secondo veicolo. Il mezzo incidentato è stato posto sotto sequestro e verrà probabilmente confiscato. Complessivamente gli agenti della polizia locale del Comando unificato Bevera Briantea hanno steso verbali per quasi 15mila euro di sanzioni. In tempi recenti una delle sanzioni più alte mai registrate in paese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA