Droga, un arresto dopo l’inseguimento tra Giussano, la Valassina e Verano Brianza: l’auto intestata a un prestanome
Giussano arresto droga: sequestrati 380 euro (Foto by Cristina Marzorati)

Droga, un arresto dopo l’inseguimento tra Giussano, la Valassina e Verano Brianza: l’auto intestata a un prestanome

Un arresto per spaccio e un’auto intestata a un prestanome: è il bilancio di un’operazione dei carabinieri di Giussano al termine di un inseguimento che, anche attraverso la Valassina, è terminato in un campo a Verano Brianza.

Un arresto per spaccio e un’auto intestata a un prestanome. Quando i carabinieri l’hanno visto, hanno capito che da lì a poco ci sarebbe stato uno scambio di droga. E si sono appostati in via Furlanelli a Giussano in attesa. Non ci è voluto molto per l’arrivo di un’auto con a bordo due persone: il passeggero ha allungato la dose al cliente e preso i soldi. È nato così l’inseguimento che si è sviluppato in Valassina per finire in un campo di via Lombardia a Verano Brianza. Qui l’uomo alla guida della Fiat 500 è riuscito a scappare, mentre i militari hanno fermato il complice con 380 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività di spaccio. Originario del Marocco, classe 80, irregolare in Italia e con numerosi precedenti è stato arrestato. La Fiat invece è risultata intestata a un prestanome egiziano con circa 300 auto in circolazione a suo nome.


© RIPRODUZIONE RISERVATA