Dipinti falsi venduti come veri

Sequestri e denunce a Monza

Dipinti falsi venduti come veri  Sequestri e denunce a Monza

Decine di dipinti falsi sequestrati e quaranta persone denunciate. Maxi operazione dei carabinieri del nucleo Patrimonio e Tutela dei beni culturali nei confronti di una banda di truffatori. Coinvolta anche Monza.

Decine di dipinti falsi sequestrati e quaranta persone denunciate. Maxi operazione dei carabinieri del nucleo Patrimonio e Tutela dei beni culturali nei confronti di una banda di truffatori che falsificavano opere d’arte e le vendevano come originali. Nell’indagine, coordinata dalla procura di Bari, è coinvolta anche Monza oltre a Torino, Bologna, Genova, Firenze e Siracusa. Tra i dipinti sequestrati, venti attribuiti a Borghese, Schifano, Alinari, Sassu, Guidi, Dorazio, Scjeggi, Vasarely, altri 27 a Nino Caffé oltre a tre autentiche false di opere di Caffé e di Pistoletto. Da una stima, le opere sequestrate se vendute come originali avrebbero un valore di 400mila euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA