Desio, addio alla storica bibliotecaria Maria Smiraglia
DESIO - Maria Smiraglia, bibliotecaria biblioteca desio da 1988 a 2018 (Foto by Marco Mologni)

Desio, addio alla storica bibliotecaria Maria Smiraglia

Desio e gli amanti dei libri piangono Maria Smiraglia, bibliotecaria per trent’anni dal 1988 al 2018. È morta improvvisamente, aveva 69 anni.

Per trent’anni è stato uno dei volti più amati della biblioteca civica di Desio. È morta improvvisamente, a 69 anni, Maria Smiraglia. E il dolore è intenso, non solo nella sua famiglia: il marito Sabino Dicataldo, i figli Fabio e Giuseppe, i nipoti Andrea e Isabella, e il fratello Calogero, al quale era particolarmente legata. Il vuoto è grande anche tra i tanti frequentatori della biblioteca. In particolare tra gli ex piccoli lettori della sezione ragazzi, oggi diventati adulti appassionati di libri grazie anche ai suoi consigli che non faceva mai mancare.

Origini siciliane, aveva messo radici a Desio. In famiglia tutti la ricordano materna e instancabile: «Una vera mamma chioccia» che per i suoi figli «c’era sempre».

Ma anche i colleghi, al comune di Desio, la ricordano come una collega preziosa e infaticabile. In biblioteca era arrivata nel 1988, quando la «casa dei libri» era ancora in via San Pietro. Quando il servizio si è trasferito nei grandi spazi di villa Tittoni, si era impegnata al massimo perché la nuova biblioteca, a quell’epoca e forse ancora oggi una delle più avanzate in Brianza, diventasse un punto di riferimento, in particolare per i liceali e gli universitari.

Trent’anni di lavoro intenso, fino al 2018. Il giorno della pensione il sindaco e l’assessore alla Cultura le avevano dedicato un pensiero di riconoscenza.
«Per lei, appassionata di libri, la biblioteca era il luogo di lavoro ideale – ricordano alcuni suoi colleghi - Ha trasmesso la passione per la lettura a generazioni».


© RIPRODUZIONE RISERVATA