Croce Rossa commissariata, iniziate le ispezioni ad Agrate Brianza
La sede della Croce Rossa di Agrate dove sono in corso le verifiche sulle presunte irregolarità

Croce Rossa commissariata, iniziate le ispezioni ad Agrate Brianza

Iniziate le ispezioni alla Croce Rossa commissariata di Agrate Brianza. Gli incaricati stanno verificando la documentazione contabile del comitato dopo la segnalazione di alcune presunte irregolarità amministrative.

Sono iniziate nella mattina di martedì 22 gennaio le ispezioni alla sede della Croce Rossa di Agrate da parte dei vertici nazionali dell’associazione. Gli ispettori incaricata dal segretario generale della Cri stanno verificando tutta la documentazione contabile del comitato agratese, dal momento che nei giorni scorsi sono state segnalate alcune irregolarità amministrative e per questo è stato deciso di sollevare dal proprio incarico il presidente della Cri agratese Mario Messina e tutto il consiglio direttivo, commissariando l’associazione.

LEGGI Agrate: presunte irregolarità, commissariato il comitato della Croce rossa

Le indagini effettuate tra i locali dell’ex casa cantoniera della Provincia di Monza, dove sono ospitati circa 80 migranti, daranno probabilmente un riscontro preciso e puntuale tra 30 e 60 giorni, quando gli ispettori stenderanno un verbale su quanto rilevato tra le carte del sodalizio agratese. In questa fase a coordinare i volontari della Cri, che ha sede sulla sp121, ci sta pensando il commissario straordinario Tiziano Bergonzi presidente anche della Cri di Brugherio. La Cri agratese si occupa ormai da più di tre anni del centro di accoglienza profughi e garantisce anche dei servizi sanitari secondari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA