Covid, la Asst di Monza: «Pazienti stazionano in pronto soccorso perché non ci sono posti letto, aumenta la pressione dei ricoverati più gravi»
Il personale del San Gerardo alle prese con i casi Covid

Covid, la Asst di Monza: «Pazienti stazionano in pronto soccorso perché non ci sono posti letto, aumenta la pressione dei ricoverati più gravi»

Attualmente sono 485 i pazienti complessivi ricoverati dei quali 370 presso il San Gerardo di Monza (35 in terapia intensiva), 115 presso l’ospedale di Desio (11 in terapia intensiva). Permane alta la carenza di personale assente per positività.

Sta funzionando il triage Areu all’autodromo di Monza: dalla Asst di Monza fanno sapere che è diminuito l’accesso di pazienti meno gravi all’ospedale San Gerardo di Monza e all’ospedale di Desio, tuttavia: «aumenta la pressione dei ricoverati più gravi Covid in Pronto Soccorso dove ad oggi stazionano pazienti che non trovano ricovero per mancanza di posti letto».

Sono 485 i pazienti complessivi ricoverati dei quali 370 presso il San Gerardo di Monza (35 in terapia intensiva), 115 presso l’ospedale di Desio (11 in terapia intensiva).

«Permane alta la carenza di personale assente per positività - dicono ancora dalla Asst - che non è compensata dalle rilevanti assunzioni effettuate dalla Direzione (60 in più delle cessazioni programmate e 111 per personale straordinario per fronteggiare l’emergenza Covid). Per questo è stata inviata da Regione al Ministero e alla Protezione civile la richiesta di rafforzamento predisposta dalla direzione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA