Coronavirus,  i dati di Gallera il giorno di Pasqua: scendono i ricoverati, a Monza 64 contagi in più. Spostamenti: bene la vigilia
I dati dei contagi da Coronavirus diffusi nel pomeriggio del giorno di Pasqua

Coronavirus, i dati di Gallera il giorno di Pasqua: scendono i ricoverati, a Monza 64 contagi in più. Spostamenti: bene la vigilia

Scende il numero dei ricoverati, aumenta ma di pochissimo il numero dei ricoverati in terapia intensiva e aumenta energicamente il numero delle persone guarite. Mentre calano gli spostamenti: sabato 11 sono stati del 32%.

Scende il numero dei ricoverati, aumenta ma di pochissimo il numero dei ricoverati in terapia intensiva e aumenta energicamente il numero delle persone guarite. Solito bilancio fatto di luci e ombre quello presentato nel pomeriggio del giorno di Pasqua dall’assessore al Welfare Giulio Gallera, questa volta protagonista della diretta Facebook insieme al vicepresidente Fabrizio Sala. «Oggi il dato importante è quello dei ricoverati che scendono di 57 unità, ieri c’era stato un’oscillazione in più e oggi diminuiscono. È un dato molto positivo come quello delle terapie intensive che crescono solo di 2. Aumentano anche coloro che sono guariti (+323) rispetto a ieri e, dopo tanti giorni, forse c’è una riduzione anche dei decessi».

L’assessore ha posto ancora una volta l’attenzione sul dato di Milano che «oscilla e che non possiamo ancora considerare sotto controllo». Da qui anche l’invito a «non scendere nei cortili con i vicini di casa».

Ecco i dati dei contagi odierni e quelli dei giorni precedenti:

- i casi positivi sono: 59.052 (+1.460), ieri: 57.592 (+1.544);

- i decessi: 10.621 (+110), ieri: 10.511 (+273):

- in terapia intensiva: 1.176 (+2), ieri: 1.174 (-28);

- i ricoverati non in terapia intensiva: 11.969 (-57), ieri: 12.026 (+149) ;

- i tamponi effettuati: 205.832 (+9.530), ieri: 196.302 (+9.977);

I casi per provincia:

Bergamo: 10.309 (+51), ieri: 10.258 (+107);

Brescia: 10.868 (+269), ieri: 10.599 (+230);

Como: 1.924 (+99), ieri: 1.825 (+139);

Cremona: 4.721 (+63), ieri: 4.658 (+96);

Lecco: 1.881 (+21), ieri: 1.860 (+22);

Lodi: 2.543 (+71), ieri: 2.472 (+53);

l’altro ieri: 2.419 (+43)

Monza e Brianza: 3.639 (+64), ieri: 3.575 (+151);

Milano: 13.680 (+412) di cui 5.561 a Milano città (+193), ieri: 13.268 (+520) di cui 5.368 a Milano città (+262);

Mantova: 2.486 (+75) ,ieri: 2.411 (+56);

Pavia: 3.133 (+84), ieri: 3.049 (+86);

Sondrio: 720 (+36), ieri: 684 (+23),

Varese: 1.663 (+30), ieri: 1.633 (+44).

I dati degli spostamenti in Lombardia relativi a sabato 11 aprile

I dati degli spostamenti in Lombardia relativi a sabato 11 aprile


Sono positivi, ma ancora un po’ troppo alti, i dati di sabato 11 relativi ai cambi di celle telefoniche a cui si agganciano gli smartphone e in base ai quali si stimano gli spostamenti dei cittadini lombardi. Stando a quanto comunicato dalle compagnie telefoniche, la mobilità in Lombardia era al 32%. Li ha illustrati il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala. «La scorsa settimana – ha sottolineato Sala – avevamo registrato un aumento della mobilità. Ieri i dati confermano un calo, come di solito avviene nelle giornate del fine settimana, anche se ci troviamo con 2 punti percentuali sopra la media dei week end precedenti». «Domani è il lunedì dell’Angelo, Pasquetta. Ricordiamoci - ha aggiunto il vicepresidente Sala - che pranzo e cena si devono consumare presso la propria abitazione. È bene non invitare altre persone perché, in questo caso, non si rispetterebbero le regole del distanziamento sociale e si vanificherebbero gli sforzi sin qui fatti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA