Coronavirus, gli aggiornamenti di martedì 7 aprile: raccolte fondi comunali straordinarie a Concorezzo, Agrate, Veduggio; Regione: la commissione sulle Rsa e il test sierologico;attenzione al malware “Inps”; benvenuto Valentin Orduna
Cornavirus numeri mascherine Regione Lombardia

Coronavirus, gli aggiornamenti di martedì 7 aprile: raccolte fondi comunali straordinarie a Concorezzo, Agrate, Veduggio; Regione: la commissione sulle Rsa e il test sierologico;attenzione al malware “Inps”; benvenuto Valentin Orduna

Ora per ora, gli aggiornamenti sull’epidemia di Covid 19 nel territorio di Monza e Brianza per martedì 7 aprile 2020.

Ora per ora, gli aggiornamenti sull’epidemia di Covid 19 nel territorio di Monza e Brianza per martedì 7 aprile 2020.

Ore 19.30 Oltre a quella istituita sul Pio Albergo Trivulzio di Milano, «anche sulle RSA in generale, su cui si è fatta grandissima polemica, abbiamo istituito una commissione che accerti le eventuali situazioni che sono emerse». Lo ha annunciato il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, nel corso della conferenza stampa: «Noi sulle RSA abbiamo fatto controlli con sistematicità, ma ricordo che il numero della case di riposo che spontaneamente hanno voluto aderire sono state 15 su 700» ha aggiunto Fontana.

Ore 19 Il presidente Attilio Fontana ha annunciato in conferenza stampa che è stato individuato al San Matteo di Pavia «un test sierologico molto affidabile che attraverso un prelievo di sangue consente di verificare chi ha sviluppato anticorpi. Entro due settimane dovremmo avere la certificazione CE dopodiché partiranno i test sulla popolazione». Chi risulterà aver sviluppato gli anticorpi riceve così “una patente di immunità” ma questo test «consente anche di identificare le persone negative che dovranno per questo restare molto attente e mantenere le precauzioni per non ammalarsi».

Ore 18 Sono +791 per un totale di 52.325 i positivi in Lombardia (lunedì +1.079), +49 per 3.206 totali in provincia di Monza e Brianza. In Regione è la crescita più bassa registrata da tre settimane a questa parte. È l’aggiornamento di Regione Lombardia sull’emergenza coronavirus. LEGGI QUI

Ore 17 Conferenza stampa di Regione Lombardia sull’emergenza coronavirus con il presidente Fontana intorno alle 18. Oltre che sui canali ufficiali, è possibile seguirla su www.ilcittadinomb.it

Ore 16.30 A Roncello le mascherine arrivano a casa. Da martedì 7 aprile due gruppi di volontari inizieranno la distribuzione a domicilio: «I volontari si presenteranno casa per casa, suoneranno al citofono e si presenteranno a voi. Nei condomini entreranno e lasceranno fuori dalle porte le mascherine, dopo aver suonato ogni singolo campanello; nelle abitazioni private lasceranno le mascherine al cancello. Non ci saranno quindi contatti fra i volontari e le persone. Anticipiamo che, come potrete immaginare, la distribuzione avverrà in più giorni in base al numero di mascherine pronte quotidianamente» fanno sapere il sindaco e l’amministrazione comunale.

Ore 16 La cifra raccolta dal Rotary Distretto 2042 per il progetto Covid-19 Emergency ha raggiunto quota 1.200.000 euro. Si sono concretizzati anche in un milione di mascherine chirurgiche atterrate all’aeroporto di Malpensa e destinate alla dogana di Concorezzo per la distribuzione: 450.000 saranno destinate alla Lombardia e, in Brianza, all’Ospedale di Vimercate e Ospedale San Gerardo di Monza, Fondazione Don Gnocchi; 106mila mascherine Ffp2 saranno distribuite all’Ospedale San Gerardo di Monza, RSA Villa Teruzzi Concorezzo, Ospedale di Vimercate.

Ore 15 A Concorezzo l’aggiornamento di martedì 7 aprile dice: «63 casi positivi (14 a domicilio) registrati, 53 in sorveglianza attiva e 3 guariti. I decessi registrati sono 10 (+7 sospetti)». Lo ha detto il sindaco Mauro Capitanio.
A Lesmo «i casi COVID19 restano 25; il numero delle sorveglianze attive cala da 37 a 35». Lo ha riferito il sindaco Roberto Antonioli.

Ore 14 L’Inps informa che in queste ore è partita una campagna di malware attraverso l’invio di sms che invitano a cliccare su un link per aggiornare la propria domanda COVID-19 e inducono a installare una App malevola. Non è un servizio Inps che specifica che “eventuali SMS che l’Istituto dovesse inviare non conterranno link a siti web. L’unico accesso ai servizi Inps è dal sito istituzionale www.inps.it”.

Ore 13.30 «Tutte le decisioni fin qui prese da Regione Lombardia dal punto di vista sanitario, sono state accompagnate da valutazioni tecniche e scientifiche degli esperti. Dal punto di vista della strategia, abbiamo sempre avuto l’obiettivo di potenziare l’offerta della cura in ospedale». Lo ha detto l’assessore al Bilancio della Regione Lombardia Davide Caparini, intervenendo a Skytg24, in risposta alle critiche rivolte al Pirellone da parte del mondo sanitario. «Le polemiche sono assolutamente costruite sul nulla» ha aggiunto.

Ore 13 Sette errori nella gestione dell’emergenza coronavirus e dei consigli per aggiustare il tiro e uscirne: li elenca la Federazione Regionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Lombardia in una lettera a Regine Lombardia firmata dai referenti provinciali. LEGGI QUI

Ore 12.30 La Regione Lombardia ha pubblicato un aggiornamento della proroga firmata il 4 aprile e in vigore fino al 13 aprile: tra le disposizioni previste la riapertura dei mercati coperti (con piano specifico previsto dai sindaci); possono rimanere in funzione i distributori automatici dei generi di monopolio e dei prodotti farmaceutici e parafarmaceutici; è permesso il commercio al dettaglio di fiori e piante negli ipermercati e supermercati; è consentita la vendita online (o non in presenza) e la consegna a domicilio di tutte le categorie merceologiche; sono consentite le attività di cura e manutenzione del paesaggio finalizzate alla prevenzione di danni e alla messa in sicurezza di parchi, giardini e aree verdi.

Ore 12 “Ti stiamo aspettando”, avevano detto i quasi genitori accompagnando una bella fotografia con pancione sui social. E lunedì Valentin Orduna è arrivato: il primo figlio di Lucila De Luca e Santiago Orduna, palleggiatore del Vero Volley Monza, è nato alle 11.23 del 6 aprile all’ospedale Niguarda di Milano. “3,9 Kg di puro amore. Un “MILLE” Grazie mille a tutto il reparto ostetrico del ospedale Niguarda . Avete reso una giornata non facile nel giorno più bello della nostra vita”. Congratulazioni.

Ore 11.30 Per la scuola la data spartiacque è il 18 maggio. Cosa prevede il decreto approvato il 6 aprile per le scuole e gli esami di fine anno. LEGGI QUI

Ore 11 Raccolte fondi comunali straordinarie ad Agrate Brianza e Veduggio con Colzano. L’iniziativa agratese si chiama “Restiamo vicini” ed è “una raccolta fondi per il sostegno, nei vari ambiti in cui ci sarà bisogno, delle persone in stato di fragilità a fronte dell’emergenza. Il tutto avverrà nella massima trasparenza e l’amministrazione avrà cura di dare riscontro circa gli interventi effettuati”, dice il sindaco Simone Sironi. Tutte le informazioni sono qui (VAI).
Veduggio con Colzano promuove la raccolta con causale “donazione per emergenza Covid-19”. Con bonifico bancario sul conto corrente intestato a Tesoreria comunale – Banca Intesa San Paolo s.p.a; IBAN: IT74 R030 6934 0100 0000 0002 917.

Ore 10.30 Dopo Monza (“Un aiuto per Monza”), anche il Comune di Concorezzo lancia una raccolta fondi straordinaria per il sostegno delle fasce deboli, delle famiglie residenti in città e delle attività che si trovano in difficoltà nell’emergenza coronavirus. La causale è “Rialziamo Concorezzo”, lban : IT48C0503432981000000003820. Tutte le info su www.comune.concorezzo.mb.i t. La donazione prevede una detrazione Irpef del 30% per le persone fisiche e, per le imprese, la possibilità di dedurre l’intera somma erogata. È inoltre prevista la deducibilità ai fini Irap.

Ore 10 Cesano Maderno registra tre nuove vittime per conseguenze del Coronavirus: si tratta di tre persone di 74, 78 e 80 anni che erano ricoverate in ospedali della zona. Sono 91 i positivi in città, di cui 23 alla Rsa don Meani. Nell’altra casa di riposo Groane alla Snia si registrano casi con febbre in attesa di tampone.

Ore 9.30 Sono 4.950 per 6.000 famiglie ad Arcore, sono 9.550 a Brugherio. La prima consegna di mascherine della Regione Lombardia, quelle gratuite, sta arrivando ai Comuni attraverso la Protezione civile: i sindaci stanno determinando quindi le modalità di consegna ai cittadini. Si tratta di materiale per le famiglie che più ne hanno bisogno: che non hanno nemmeno una mascherina e ne hanno la necessità immediata. La disposizione resta quella di non uscire di casa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA