Coronavirus, focolaio all’ospedale di Carate: 14 operatori positivi in chirurgia
L’ospedale di Carate

Coronavirus, focolaio all’ospedale di Carate: 14 operatori positivi in chirurgia

Quattordici operatori sanitari dell’ospedale di Carate sono stati trovati positivi al Coronavirus. Lavorano tutti nel reparto di chirurgia che, al momento, è in funzione solo per gestire le emergenze.

Ospedale di Carate: 14 operatori sanitari del reparto di Chirurgia sono risultati positivi al Coronavirus. Sono al momento sospese le attività chirurgiche programmate, garantite invece le eventuali urgenze.

La rilevazione del contagio è avvenuta nei giorni scorsi, quando una donna sull’ottantina che era stata sottoposta a operazione ha iniziato a sviluppare, dopo l’intervento, alcuni sintomi compatibili con il Covid. Il tampone effettuato a fronte dei sintomi, contrariamente al primo necessario per l’ingresso in struttura, è risultato positivo. Da lì sono partiti i controlli sugli operatori sanitari del reparto: dapprima quelli che erano entrati in stretto contatto con la paziente, poi tutti quelli che nei giorni di degenza della signora avevano preso servizio. Cinquantacinque in totale. Di questi, 14 sono risultati positivi e sono attualmente in isolamento; solamente 2 sono sintomatici. Ha avuto esito positivo al tampone anche la donna che condivideva la stanza con la paziente che ha fatto scattare il campanello d’allarme. Entrambe sono state trasferite in altra struttura. Al quarto piano - che verrà sottoposto a sanificazione - erano ricoverati altri 8 pazienti, dei quali 7 sono stati trasferiti al quinto piano (sempre della Chirurgia) e uno in Medicina.

Da Asst Vimercate fanno sapere che sono sempre garantite le urgenze chirurgiche. Da settimana prossima torneranno ad essere valutati anche gli interventi programmati ritenuti prioritari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA