Concorezzo accende un mutuo per acquistare la caserma dei carabinieri
La caserma dei carabinieri di Concorezzo

Concorezzo accende un mutuo per acquistare la caserma dei carabinieri

Il Comune di Concorezzo ha deciso di accende un mutuo con Cassa Depositi e Prestiti per finanziare l’acquisizione della caserma dei carabinieri di via Ozanam e salvarla così dal fallimento.

Il Comune accende un mutuo per comprare la caserma dei Carabinieri. Martedì 12 gennaio sera in Consiglio comunale è stata approvata una variazione di bilancio di quasi 900mila per partecipare all’asta che mette in vendita la sede dell’Arma a causa del fallimento della società proprietaria dell’immobile, dove sono dislocati i militari. Infatti il tribunale ha aperto un bando in cui aliena diverse caserme lombarde per provare a risanare i debiti lasciati dall’impresa che possiede gli immobili, tra cui quello di via Ozanam. L’amministrazione per non perdere la presenza sul territorio dei carabinieri ha deciso di aprire un mutuo con Cassa Depositi e Prestiti della durata di 15 anni con rate di circa 63mila euro l’anno. «La base d’asta è di circa 800mila euro – ha spiegato l’assessore al Bilancio Riccardo Mazzieri – noi mettiamo a bilancio 899mila euro e spiccioli per fare degli eventuali rilanci».

La variazione è passata con i voti favorevoli della maggioranza e l’astensione delle minoranze che hanno mostrato l’interesse per mantenere i Carabinieri a Concorezzo, delle perplessità sui tempi abbastanza stretti dell’asta, che scade il prossimo 21 gennaio e il timore che una volta acquistato il bene da parte del Comune, il Ministero dell’Interno o la Prefettura possano decidere di non destinare risorse per il pagamento dell’affitto dei locali all’amministrazione per mantenervi all’interno i militari dell’Arma.


© RIPRODUZIONE RISERVATA