Cocaina per 50mila euro nel pollaio: un trentenne arrestato a Misinto
La droga e il denaro trovati a Misinto

Cocaina per 50mila euro nel pollaio: un trentenne arrestato a Misinto

L’uomo aveva quasi mezzo chilo di droga in un locale chiuso con un lucchetto in un pollaio adiacente alla abitazione dove viveva nella quale i militari della stazione dell’Arma di Seveso hanno trovato 26mila euro in contanti.

La sorpresa era tra le uova. Vere, quelle di un pollaio, a Misinto, che un 30enne marocchino aveva temporaneamente affidato da un 80enne del posto. I carabinieri della Stazione dell’Arma di Lentate sul Seveso ci hanno trovato mezzo chilo di cocaina per un valore di oltre 50mila euro. E le sorprese non sono finite perché nella sua abitazione l’uomo aveva 26mila euro in contanti.

La scoperta è avvenuta all’alba di martedì 30 marzo quando i militari hanno bussato alla porta della casa abitata dal trentenne, per un controllo. Non avendo alcuna risposta, qualche militare ha iniziato ad ispezionare un vicino pollaio, chiuso con un lucchetto, e l’interno di un locale a sua volta serrato. Tante precauzioni hanno insospettito i militari i quali, nel locale, hanno trovato la droga. Richiesto l’intervento di un fabbro per forzare la porta della casa, si è presentato il trentenne che ha detto di non aver sentito nulla e di essersi appena svegliato. La perquisizione nell’abitazione ha portato al rinvenimento di 26.000 euro in contanti.

L’uomo, irregolare sul territorio nazionale, celibe, già noto per reati contro la persona e inosservanza alle leggi sull’immigrazione, è stato tratto in arresto e associato presso la casa circondariale di Monza in attesa del rito direttissimo che si è concluso con la convalida dell’arresto e l’emissione della misura cautelare della permanenza in carcere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA