Clima: Monza in fondo alla classifica , in Italia la migliore è Imperia
Anche gli eventi climatici estremi sono un parametro della classifica del Sole 24 Ore

Clima: Monza in fondo alla classifica , in Italia la migliore è Imperia

Il Sole 24 Ore analizza una serie di parametri tra afa, soleggiamento, eventi estremi e pioggia per stilare la classifica del clima in Italia: Monza al posto 96 su 107, ma non è la peggiore della Lombardia.

Monza è 95esima sulle 107 città capoluogo di provincia presenti nella classifica finale (e nazionale) dell’indice del clima. Al primo posto Imperia, in coda alla classifica Pavia. Milano segue Monza per una sola posizione, al 96esimo gradino della classifica, e non se la passano meglio altri capoluoghi lombardi: Mantova al 97esimo, Bergamo al 98esimo, Como al 99esimo.

LEGGI Mal’aria 2019, Monza ancora sul podio del dossier di Legambiente sull’inquinamento atmosferico
LEGGI Qualità della vita 2018: Monza è la provincia numero 23, vince Milano per la prima volta
LEGGI Monza scende nella classifica della qualità della vita che incorona il Nord est

Al capo opposto della graduatoria, dopo il podio di Imperia, Catania medaglia d’argento e Pescara medaglia di bronzo. Elaborato dal Sole 24 Ore e pubblicato lunedì 25 marzo, l’indice «fotografa per la prima volta il benessere climatico nelle 107 città capoluogo - si legge - attraverso dieci indicatori che rilevano le performance meteorologiche dal 2008 al 2018». Eccoli, per avere un quadro completo: soleggiamento (ore di sole al giorno in media), indice di calore (giorni annui con temperatura percepita superiore a 30°), ondate di calore (sforamenti superiori a 30° per tre giorni consecutivi), eventi estremi (giorni annui con accumulo di pioggia superiore a 40 millimetri), brezza estiva (nodi giornalieri di vento nella stagione), umidità relativa (giorni annui fuori dal comfort climatico, con umidità maggiore del 70% o minore del 30%), raffiche di vento (giorni annui con raffiche maggiori ai 25 nodi), piogge (giorni annui in cui piove), nebbia (giorni con nebbia in almeno una fascia esaoraria) e giorni freddi (giorni annui con una temperatura massima percepita minore a 3°).

Monza spicca tra i capoluoghi peggiori per quanto riguarda il soleggiamento: si posiziona al 96esimo posto, con un valore di 6,70 e un punteggio di 281 - la prima nella classifica, per intendersi, è Siracusa con un valore di 8,60 e un punteggio di mille (mille, appunto, viene attribuito alla città migliore). Il capoluogo della Brianza figura anche tra le città peggiori - 93esima - per quanto riguarda la categoria eventi estremi: il che vuol dire che all’anno si registrano parecchi giorni con accumuli di pioggia superiori a 40 millimetri - e non per nulla nell’arco temporale considerato le piene del Lambro sono state due, nel 2012 e nel 2014. L’indice del clima è stato elaborato attingendo «da un database di oltre 1,84 stringhe di valori - scrive il Sole - circa 16mila per ciascuna città. A fornirli 3B Meteo, società del gruppo Meteosolutions srl che gestisce l’omonimo portale di previsioni meteorologiche con sede principale a Ponte San Pietro, in provincia di Bergamo». I principali fenomeni meteorologici sono stati registrati ogni sei ore per ogni giorno: per un totale di circa quattromila rilevazioni meteo per ognuno degli anni considerati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA