Cesano Maderno, addio alla prof che ha vissuto per la musica e ha trasmesso la passione al nipote
CESANO MADERNO - ANNAMARIA SARASSO VEDOVA DERIVI (Foto by Cristina Marzorati)

Cesano Maderno, addio alla prof che ha vissuto per la musica e ha trasmesso la passione al nipote

Sacra Famiglia piange per la scomparsa della professoressa Anna Maria Sarasso vedova Derivi, insegnante di musica di Cesano Maderno e anima della corale. Impegno affrontato fino alla sera prima di morire. Il ricordo del nipote.

Sacra Famiglia piange per la scomparsa della professoressa Anna Maria Sarasso vedova Derivi. Ottantacinque anni, ne avrebbe compiuti ottantasei il 13 maggio, è venuta a mancare improvvisamente la scorsa settimana. I familiari lunedì mattina l’hanno trovata seduta sul divano di casa. Sul volto aveva ancora gli occhiali. Sembrava dormisse. Invece un infarto l’ha strappata per sempre all’affetto dei suoi cari.

Una notizia che è corsa veloce nel quartiere. Meno di 24 ore prima la professoressa Derivi era in chiesa a dirigere la corale parrocchiale in occasione della festa della famiglia, un impegno che portava avanti da anni con serietà e dedizione.

Serena, sicura, coinvolgente come sempre, nulla faceva presagire domenica mattina quello che sarebbe accaduto nelle ore successive. Madre di quattro figli, Mariella, Lucy, Paola e Andrea, la professoressa Derivi era nonna e bisnonna per un totale di 14 volte. Un ricordo speciale è del nipote Michele Spotti, 25 anni, giovanissimo direttore d’orchestra di fama mondiale e motivo di vanto per la città di Cesano Maderno. Il primo strumento l’ha impugnato da bambino. La sua grande passione? Il violino. «La nonna è stata sicuramente uno dei motivi per cui amo profondamente la musica. Mi ha spinto a diventare direttore ad Hannover. Non posso che ringraziarla».

CESANO MADERNO, ANNAMARIA SARASSO VEDOVA DERIVI IN UNA FOTO COL NIPOTE MICHELE SPOTTI

CESANO MADERNO, ANNAMARIA SARASSO VEDOVA DERIVI IN UNA FOTO COL NIPOTE MICHELE SPOTTI
(Foto by Cristina Marzorati)


Originaria di Benna, in provincia di Biella, era figlia di un maestro elementare che poi divenne anche segretario comunale.

La musica fu da sempre la sua principale passione. A Parma si diplomò in pianoforte. Nel 1955, dopo il matrimonio col marito Giuseppe Derivi, si trasferì a Cesano Maderno. Lui era dirigente alla Snia a Milano, lei accudiva i quattro figli.

Alla sua morte, datata 1976, Anna Maria Sarasso divenne la professoressa Derivi iniziando a insegnare musica nelle scuole cesanesi. Di lei si ricordano ancora gli studenti delle medie “Enrico Fermi” e “Salvo D’Acquisto”.

Severa, dai suoi allievi pretendeva il massimo, ma era capace di coinvolgerli trasmettendo l’innato amore per la musica.

Da anni ormai aveva terminato l’impegno professionale come vicepreside, ma per tutti è rimasta la professoressa Derivi. Alla Sacra Famiglia invece è stata il motore della corale parrocchiale.

Leonardo Guanziroli, tra i volontari della Sacra e consigliere comunale di “Vivi Cesano”: «Senza di lei la corale parrocchiale sarebbe andata persa. Non dimenticherò mai la sua educazione, classe, averne di persone così. Ha lasciato un’impronta indelebile nella nostra comunità».


© RIPRODUZIONE RISERVATA