Centrale Esterle di Cornate tra i gioielli del Fai da visitare nel week-end del 15 e 16 maggio
Cornate: la centrale Esterle (Foto by Marco Testa)

Centrale Esterle di Cornate tra i gioielli del Fai da visitare nel week-end del 15 e 16 maggio

La centrale idroelettrica inaugurata nel 1914, sedici anni dopo la vicina Centrale Bertini, sorge sulle rive dell’Adda e si raggiunge scendendo al fiume da Porto d’Adda. Le visite sono su prenotazione sul sito fondoambiente.it

Alla scoperta della Esterle, con le giornate Fai di primavera. Anche la centrale idroelettrica di Cornate è stata infatti inserita tra i gioielli che verranno svelati al pubblico durante il weekend del 15 e 16 maggio.

La centrale sorge sulle rive dell’Adda e si raggiunge scendendo al fiume da Porto d’Adda. Inaugurata nel 1914, sedici anni dopo la vicina Centrale Bertini, la centrale idroelettrica Edison “Carlo Esterle” è una meta imperdibile non solo per gli amanti dell’archeologia industriale. Al suo interno si potranno vedere il macchinari originali e ancora in funzione e ammirare le decorazioni, le imponenti vetrate goticheggianti, i motivi geometrici e floreali alle pareti, i pavimenti a tarsie e i doccioni a testa di drago che rendono l’edificio più simile a una villa o un castello di inizio Novecento piuttosto che a un’opera industriale.

Le visite sono su prenotazione sul sito fondoambiente.it e si terranno il 15 e 16 maggio dalle 10 alle 18.30. Contributo suggerito a partire da 3 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA