Capodanno in via Murri a Monza: bossoli nel parcheggio, spogliatoi a soqquadro e bagno abusivo in piscina
La piscina Pia Grande di via Murri

Capodanno in via Murri a Monza: bossoli nel parcheggio, spogliatoi a soqquadro e bagno abusivo in piscina

La polizia è intervenuta a capodanno in via Murri a Monza dopo la segnalazione di alcuni spari: gli agenti al loro arrivo hanno trovato bossoli di una scacciacani, estintori svuotati e la porta della piscina aperta con all’interno 6 ragazzi, tre dei quali minori, nella vasca.

Cinque bossoli nel parcheggio, altrettanti estintori svuotati, gli spogliatoi messi a soqquadro e, per finire, sei ragazzi tra i 16 e i 19 anni, tutti italiani, intenti a nuotare in piscina. E’ il “quadretto” apparso nel primo mattino di Capodanno a una pattuglia della Squadra Volante della polizia di stato, intervenuta attorno alle 7.30 in via Murri, a Monza, presso la piscina comunale “Pia Grande”.

Gli agenti sono intervenuti dopo la segnalazione dell’esplosione di alcuni colpi di arma da fuoco nel parcheggio. All’arrivo hanno rinvenuto cinque bossoli a salve di una scacciacani e cinque estintori svuotati a terra. Notata la porta dell’impianto sportivo forzata e aperta, una volta entrati hanno identificato 6 ragazzi (quattro di 19 anni e due di 16) intenti a nuotare nella vasca (nessuno di loro è stato trovato in possesso della scacciacani).

Avrebbero detto ai poliziotti che altri giovani, i quali si sarebbero introdotti nell’impianto poco prima del loro arrivo, avrebbero messo a soqquadro gli spogliatoi, scaricando quindi su altri, al momento ignoti, i danni alla struttura, il cui responsabile - secondo quanto riferito dalla Questura - si starebbe riservando di sporgere denuncia. La polizia intanto sta indagando per risalire ai responsabili dei danneggiamenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA