Brugherio, piscina riaperta dopo cinque mesi: cosa c’è da sapere
Brugherio piscina (Foto by Valeria Pinoia)

Brugherio, piscina riaperta dopo cinque mesi: cosa c’è da sapere

La piscina comunale di Brugherio ha riaperto dopo cinque mesi di serrata dovuta prima al lockdown e poi alle difficoltà organizzative e finanziarie della ripartenza. Cosa c’è da sapere.

Martedì alle 13 la piscina comunale di Brugherio ha riaperto. Dopo cinque mesi di serrata dovuta prima al lockdown e poi alle difficoltà organizzative e finanziarie della ripartenza, questa settimana i brugheresi e gli altri utenti sono potuti tornare in vasca.

Le modalità d’accesso e utilizzo tuttavia sono tutte nuove. A partire dalla necessità di prenotazione fino agli orari. Si è deciso per una fascia oraria fissa uguale per tutti i giorni della settimana, ovvero dalle 9 alle 21.30, con uscita dalle vasche alle 21.15. Sabato e domenica chiusura anticipata alle 18.

Ogni utente potrà restare in vasca non più di un’ora e 15 minuti per consentire una migliore turnazione. La prenotazione è necessaria per lo stesso motivo. Per ogni corsia il numero dei nuotatori non può superare i 7. E poi ci sono le procedure di sicurezza. Ogni persona dovrà registrare l’ingresso compilando l’apposito modulo che si può anche scaricare dal sito web di Sport Managment. A tutti sarà provata la febbre in ingresso e ognuno dovrà passare sotto la doccia saponata prima di accedere alle vasche.

Occorrerà portare le borse a bordo piscina perchè gli armadietti non sono accessibili. Le docce sono state riorganizzate con elementi di separazione, gli asciuga capelli sono attivi.

Per quanto riguarda i rimborsi, Sport Management ha fatto sapere che gli abbonati potranno recuperare tutti i mesi di utilizzo persi finora, semplicemente le scadenze saranno traslate. Anche per i corsi, gli utenti potranno recuperare le lezioni perse a partire dalle nuove attivazioni da settembre.

Per chi lo vorrà sarà possibile usare il credito indifferentemente tra le diverse parti dell’impianto, tra piscina, palestra e spa. Queste ultime due sono tuttavia ancora chiuse perchè più complesso garantire determinati standard. Sull’area fitness in particolare sarebbe l’aria condizionata il problema da superare. Secondo quanto comunicato all’amministrazione, comunque, potrebbe trattarsi di poche settimane di attesa, tra gli ultimi giorni di agosto e il mese di settembre.

Intanto questi giorni sono i migliori per chi ama allenarsi in tranquillità: l’utenza è ancora bassa e può capitare in certi orari di trovarsi da soli in piscina. L’obiettivo è chiaramente quello di incrementare i numeri che, per una piscina coperta, in agosto sono comunque sempre ridotti. La riapertura però, al di là dell’entità della domanda, è stata considerata essenziale per rassicurare l’utenza sulla continuità del servizio e non perdere le iscrizioni alla nuova stagione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA