Bovisio Masciago: come cambia la viabilità per la nuova scuola elementare
Bovisio Masciago: la stradina tra via Bertacciola e via Gramsci che verrà acquisita dal Comune (Foto by Fabio Cavallari)

Bovisio Masciago: come cambia la viabilità per la nuova scuola elementare

Stanziati i fondi per la viabilità nella zona della nuova scuola elementare: dopo le tre difficili annualità per rientrare dal disavanzo del bilancio 2015 l’amministrazione di Bovisio Masciago può tornare a fare investimenti per la città.

Dopo le tre difficili annualità per rientrare dai 3 milioni 780mila euro di disavanzo del bilancio 2015 l’amministrazione di Bovisio Masciago può tornare a fare investimenti per la città. Nella seduta di giovedì 20 dicembre infatti è stato approvato l’utilizzo di 275mila euro per la sistemazione della viabilità nella zona della nuova scuola elementare in costruzione.

Con il suono della prima campanella nel mese di settembre nella zona di via don Mariani aumenterà il traffico al momento di entrata e uscita degli alunni e così il sindaco Giuliano Soldà e la sua giunta hanno già pensato alle contromosse da adottare. Innanzitutto il tratto di strada compreso tra via Bertacciola e via Volta verrà chiuso al traffico per garantire la sicurezza dei bambini.

«Posizioneremo due sbarre – dichiara il primo cittadino - per chiudere questo tratto all’entrata e all’uscita degli studenti. Solo la scuolabus potrà arrivare davanti all’ingresso mentre i genitori dovranno lasciare la macchina un po’ più lontano e fare un tratto a piedi. I parcheggi a spina di pesce che erano inizialmente previsti nel progetto infatti sono stati rimossi».

Ovviamente questi stalli non sono stati cancellati ma verranno realizzati nelle zone limitrofe. In piazza Montessori verrà modificata la circolazione con la creazione di nuovi posti auto nella fascia a verde situata appena a sud del parcheggio attuale. Un altro punto di appoggio per i genitori diventerà la strada privata che collega via Bertacciola con via Gramsci. «Questo tratto – precisa Soldà – verrà acquisito dal Comune, verrà asfaltato e allargato. Diventerà un senso unico così su un lato si creerà una fila di parcheggi. Contestualmente, tramite l’operazione urbanistica in corso nell’area ex Icsam di via Tolmino acquisiremo anche il terreno boschivo privato che si trova a fianco. Dobbiamo iniziare a ragionare a livello di polo scolastico e proprio per questo motivo vogliamo che asilo nido, materne, elementari e medie abbiano almeno un parcheggio di riferimento».

Se questi 275mila euro, derivanti dai resti di vari mutui accesi per altre opere pubbliche, sono gli unici in programma nel piano triennale e verranno investiti tutti in un’unica zona, non vuol dire che il resto del territorio verrà dimenticato. Il prossimo anno sono previsti anche altri interventi di importo inferiore ai 100mila euro e che quindi non vanno inseriti all’interno del piano triennale delle opere. In cima alla lista delle priorità c’è la sistemazione del parcheggio sterrato situato ad ovest del parco di via Roma e l’asfaltatura della area di sosta di via Paganini a servizio del mercato poiché il fondo in prato armato, nonostante abbia solo quattro anni di vita, è molto danneggiato e sconnesso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA